Vademecum per la scelta di un buon pet food e marchi consigliati

Vademecum per la scelta di un buon pet food e marchi consigliati

[Vi illustro 2 o 3 trucchi per scegliere una buona crocchetta o per capire se stiamo dando un prodotto decente: ricordo che la scelta iniziale va fatta sulla base della qualità degli ingredienti in etichetta, ma occorre poi adeguare le caratteristiche del prodotto alle esigenze del cane valutando la sua risposta: un cibo anche se di ottima qualità potrebbe non essere adeguato al vostro cane].

Di seguito 4 punti fondamentali per la lettura di un’etichetta:

1) PRIMO INGREDIENTE IN ELENCO:

Esso rappresenta il cibo quantitativamente maggiore all’interno del vostro prodotto ed è pertanto necessario che sia di ottima qualità. L’elenco degli ingredienti procede in ordine decrescente di dosaggio: fate attenzione ad eventuali escamotage utilizzati dalle aziende per far apparire la carne ai primi posti, uno di questi è suddividere alimenti simili in più sottocategorie.

– “% di carne disidratata di…” o “% di carne disidratata + % di carne fresca di…”: questa dicitura è la migliore che possiate trovare in un prodotto estruso ad alte temperature (crocchetta classica) in cui la carne viene essiccata e ridotta in farina andando a perdere l’acqua in essa contenuta.

– “% di carne fresca di…” o “carne di…” se trovate questa scritta dovete prestare attenzione al metodo di cottura della crocchetta: in un prodotto estruso ad alte temperature si riferisce alla carne fresca, quindi risulta alquanto ingannevole, dato che il fresco perde circa il 70% di acqua durante la lavorazione. Questo dettaglio potrà servirvi quando dovrete paragonare due prodotti e capire quale contiene più carne. In un prodotto cotto in forno o estruso a basse temperature (thermal twin), invece, è un fattore determinante per avere un cibo che mantiene gran parte dei suoi valori nutrizionali, non andando a sottoporre la materia prima a trattamenti precedenti.

– “sottoprodotti”: se sono interiora devono essere indicate, altrimenti si tratta di scarti di macellazione e parti poco nobili.

– “carni e derivati”: in genere questa dicitura nasconde una percentuale di carne ridicola, di solito il 4%, il resto sono parti non meglio precisate, cioè i sottoprodotti di cui si parlava sopra.

– le diciture generiche “agnello, pollo, etc…” devono essere verificate attraverso le dichiarazioni della ditta sull’utilizzo delle materie prime: stanno a significare che nel prodotto in questione vengono usate più parti dell’animale e non solo il muscolo. Alcune ditte differenziano le parti utilizzate altre no, in quei casi bisogna assicurarsi che vengano usate carni (da regolamentazione FEDIAF: muscolo + frattaglie e parti molli commestibili) o per lo meno parti conformi alla dieta BARF (carne, organi, grasso, pelle e ossa) per non avere nel vostro cibo scarti, come zoccoli o piume.

2) EVITARE I PRODOTTI CONTENENTI:

– “farine di…”: in generale questa scritta sta ad indicare che la materia prima è stata lavorata e macinata ed è di scarsa qualità, spesso si tratta anche di carcasse di dubbia origine. Nel caso del pesce può essere accettabile nei pesci piccoli privi di carcasse, ma occorre comunque valutare presso la ditta l’origine del pesce. Discorso diverso per la “farina di carne di…” che può definirsi pari a un essiccato macinato.

– “proteine trasformate/idrolizzate”: sono proteine sottoposte a processi pre-digestivi di lavorazione/idrolisi, pertanto andrebbero utilizzate solo in caso di reali necessità curative, dato che sono più digeribili/anallergiche. In caso contrario preferite sempre la carne normale, non sottoposta a questo trattamento chimico, poiché la natura di questi lavorati è generica e in genere comprende scarti non commestibili di macellazione.

– “cereali”: scritta generica che prevede un prodotto di scarsa qualità e non esclude contaminazioni da scarti e muffe.

mais + riso + frumento + ecc…: associazione assolutamente sconsigliata perché prevede una percentuale altissima di più cereali a discapito della carne, ricordate che i carboidrati nella dieta di un animale sano dovrebbero corrispondere al 10/15% del totale, a meno di esigenze specifiche. Fate comunque attenzione a non confondere queste percentuali con i dati analitici di un estruso, dove la carne è privata totalmente del suo contenuto di acqua: risulteranno necessariamente superiori e andranno considerate in rapporto alla materia prima fresca di partenza.

– se riuscite evitate dosi eccessive di mais, il glutine di mais e il frumento, che sono riempitivi abbastanza inutili, ma utilizzati in grande quantità per il loro basso costo. Se li darete noterete che il cane farà molta più cacca. Sottolineo che il mais, se presente, dovrebbe essere di origine controllata essendo un cereale incline alle contaminazioni e proprio per questo allergizzante per i nostri pets. Cereali più assimilabili e di migliore qualità sono invece: riso, avena, farro, quinoa e miglio.

– “estratti/proteine vegetali”: altre cose da non dare (a meno di problemi di salute che ne richiedano l’uso) perché sono difficilmente assimilabili.

mangimi specifici per razze: trovate pubblicitarie spesso apprezzate ma che si limitano al marketing.

mangimi dietetici o per patologie: se non sono appositamente prescritti possono provocare gravi carenze. Vanno utilizzati secondo indicazione veterinaria e per brevi periodi.

additivi, addensanti, appetizzanti chimici, zuccheri: in genere i prodotti della fascia “superpremium” non li dovrebbero contenere, ma sarebbe meglio evitarli. La Yucca, la glicerina, il rosmarino e i Tocoferoli invece sono conservanti naturali che vanno bene.

prodotti che non specificano le percentuali degli ingredienti: sono meno attendibili.

polpa di barbabietola: spesso è contenuta in crocchette di qualità non eccelsa per indurire le feci, quindi quando è presente valutate bene cosa state comprando. Nelle crocchette di qualità invece è utilizzata semplicemente come fonte di fibra.

soia e cellulosa: sono difficilmente digeribili.

etossichina (additivo E324): conservante chimico e pesticida. Ad oggi gli esperti non sono riusciti a stabilire se il suo uso sia sicuro per uomini, animali e ambiente, pertanto nella reale ipotesi che possa far male nel giugno 2017 il suo utilizzo è stato vietato in Europa e i prodotti che la contengono ritirati dal mercato (Regolamento di Esecuzione (UE) 2017/962 della Commissione).

3) NOTA BENE:

– Siccome oggi vanno piuttosto di moda i cibi BIO o HUMAN GRADE che dovrebbero garantirci un valore aggiunto, vorrei consigliarvi di non perdere mai di vista la lista ingredienti lasciandovi plagiare da queste scritte. Non esiste infatti nessuna regolamentazione ufficiale in merito e spesso nascondono formulazioni poco adatte a un carnivoro. Vi ricordo inoltre che in base al Reg. CE n. 1069/2009 e Reg. UE n. 142/2011 ogni ingrediente usato nel pet food deve provenire da materie prime destinate al consumo umano o non più destinate ad esso per motivi commerciali e non igienico-sanitari. Cercate di preferire prodotti certificati e rintracciabili.

– Questione “pollo”: trovo si sia creato un allarmismo grandissimo nei confronti di questa carne e verso la sua potenziale natura allergizzante, sebbene sia reale il fatto che sia ricca di ormoni, acido urico, colesterolo e dunque sia la prima da evitare in caso di allergie, va anche detto che milioni di cani la consumano senza nessun tipo di disturbo. Detto questo risulta molto più facile sviluppare una intolleranza al pollo, piuttosto che verso altre carni, proprio perché è la fonte proteica a basso costo più usata e non certo per la sua natura. In sostanza se il vostro cane non ha problemi potete dare tranquillamente il pollo, piuttosto cercate quello biologico.

– Spesso si sente parlare di “sovraccarico proteico”, vorrei far notare che le percentuali scritte nelle componenti analitiche dei prodotti sono % relative ai dosaggi, pertanto l’assunzione proteica somministrata al proprio animale la definisce il proprietario attraverso una dose giornaliera appropriata. Esistono comunque dei range consigliati in modo tale da garantire un apporto calorico adeguato e non far morire di fame i vostri pelosi. L’IMPORTANTE PER NON FAR MALE È CHE SIANO PROTEINE NOBILI DELLA CARNE!!!

– Le percentuali indicative di proteine greggie, per un soggetto sano che conduce una normale vita in appartamento, dovrebbero rientrare tra il 25 e il 30% a seconda dell’età e della razza. Per un cucciolo tra il 27 e il 32%. Per un cane attivo o da lavoro potete salire fino al 38/42%. Per una femmina in gestazione/lattazione minimo 29% di proteine e 17% di grassi. I dosaggi vanno adeguati al fabbisogno e mantenuti al raggiungimento di un peso stabile.

– Le ceneri gregge sono un indice di materia inorganica, se sono alte verificate che il vostro prodotto sia ricco di carne o arricchito di minerali: se queste due cose non corrispondono in etichetta questo valore non dovrebbe mai superare il 7% o sarebbe il risultato della lavorazione di troppi scarti (ossa, piume, ecc…).

– Le fibre dovrebbero essere indicativamente tra il 3 e 5%.

4) CONSIGLI:

– Scegliete una marca adeguata e idonea al vostro cane e che gli garantisca feci e digestione ottimale.

– Una volta raggiunta una certa stabilità evitate di cambiare alimento in continuazione, ma mantenete la stessa marca/linea o perlomeno valori nutrizionali costanti per non avere cattive sorprese (eventualmente adeguate i dosaggi alle abitudini).

– Potete cambiare proteina ogni 3 o 4 mesi per evitare fenomeni di sensibilizzazione (cibi meno proteici e grassi nei mesi estivi), questo vale soprattutto se usate cibi monoproteici.

– Non mischiate alimenti di origine diversa per non affaticare il metabolismo e scompensare i valori nutrizionali della dieta. Se fate una dieta mista con un pasto di umido/fresco e uno di crocchette state attenti a bilanciare gli ingredienti e non accavallare i tempi di digestione: fresco/umido 4/6 ore, semi-umido o pellet 7/8 ore, crocchette 9/10 ore.

– Ogni nuovo alimento va inserito poco per volta nella dieta per valutarne la reazione soggettiva ed eventualmente va eliminato in caso di reazione. Allo stesso modo le crocchette nuove vanno introdotte gradualmente secondo lo schema: vecchie, ¾ vecchie + ¼ nuove, ½ vecchie + ½ nuove, ¼ vecchie + ¾ nuove, nuove in almeno 15 giorni. Soprattutto nel passaggio a cibi più proteici potrebbero volerci anche una ventina di giorni per ottenere regolarità intestinale: è frequente avere feci molli durante i giorni del cambio, in questo caso il nostro amico può essere aiutato con la somministrazione di fermenti lattici.

– Il passaggio da secco a umido/fresco va fatto con cautela, consiglio di effettuarlo inserendo un pasto alla volta fino a normalizzazione delle feci. Evitate di fare questo tipo di cambio in periodi sensibili o in estate.

– Il prezzo non è sempre sinonimo di qualità.

– Nella scelta valutate il prezzo rapportato alle dosi.

– I consigli di negozianti/rappresentanti sono sempre da valutare visionando la lista ingredienti.

– Quando scegliete un prodotto valutate bene età, crescita, taglia, stato di salute del vostro amico, ma soprattutto la risposta del cane: non è detto che un prodotto sia ben tollerato anche se di qualità.

– Il passaggio da Puppy ad Adult è abbastanza soggettivo e dipende da alcuni fattori di crescita del cane, in generale la media è 6/7 mesi nelle taglie piccole (chihuahua,…), 8/9 mesi taglie medio/piccole (dal jack russell,…), fino ai 12 mesi per le taglie più grosse. Inoltre vanno valutati il tenore proteico e i contenuti di calcio/fosforo della crocchetta poiché spesso Adult di qualità sono preferibili a Puppy scadenti. Faccio notare che a partire dal sesto mese il fabbisogno nutrizionale scende di circa il 10% al mese.

[Queste regole possono essere applicate anche alle crocchette per gatti e alla scelta di un buon umido. In questi casi tenete presente che il gatto, a differenza del cane, è un carnivoro stretto e necessita di cibi molto proteici che hanno medie tra il 30 e il 42% di proteine gregge, mentre gli umidi avendo una grossa percentuale di acqua al loro interno vanno scelti con una umidità sotto l’80% o andrete a pagare acqua di cottura poco nutriente].

Inserisco di seguito un elenco di cibi di qualità per orientarvi nella scelta, sottolineo comunque che tale scelta dovrebbe essere fatta seguendo le indicazioni di un esperto e assecondando il più possibile le esigenze del proprio amico a 4 zampe. L’elenco è frutto di una valutazione personale che tiene conto di: ingredienti, componenti analitiche, micronutrienti, lavorazione, referenze della ditta e risposta osservata sugli animali.

PRODOTTI PER CANI

DISIDRATATO e LIOFILIZZATO TOP QUALITY

Ad alto contenuto proteico: HUGO & CELINE BURGERS, FRESCO, PURA PET FOOD ALL IN ONE (liofilizzato BARF), WONDERBOO, ZIWI PEAK.

Adatto a tutti: DOTTOR FOX EASY BARF (solo proteina), DR. JUTTA ZIEGLER, HERRMANN’S, PURE PET FOOD, THE INNOCENT PET (reidratato, adattissimo per disturbi gastrointestinali).

COTTO IN FORNO TOP QUALITY

Ad alto contenuto proteico: SUNDAY PETS TASTY HOLISTIC, TERRA CANIS CANIREO.

Adatto a tutti: BUDDY, LAKEFIELDS, SUNDAY PETS WHOLESOME.

COTTO IN FORNO di BUONA QUALITÀ

Adatto a tutti: MAGNUSSONS.

PRESSATO A FREDDO di ALTA QUALITÀ

Ad alto contenuto proteico: BUDDYDOG.

Adatto a tutti: DR. JUTTA ZIEGLER, GENTLE PET FOOD (segnalo il gusto capra per sensibilità intestinale), GURU, NATURAVETAL (alto contenuto di fibre), TRIBAL (con carne fresca), WILSONS.

PRESSATO A FREDDO di BUONA QUALITÀ

Ad alto contenuto proteico: …

Adatto a tutti: MARKUS-MUHLE TRUE NATURE/BLACK ANGUS/CERVO, LUPO SENSITIVE 24/10, LUKULLUS.

SEMIUMIDO di ALTA QUALITÀ

Ad alto contenuto proteico: ALPHA SPIRIT.

Adatto a tutti: EDEN, MAC’S SOFT, PLATINUM, TALES & TAILS.

SEMIUMIDO di BUONA QUALITÀ

Ad alto contenuto proteico: …

Adatto a tutti: BOSH HPC SOFT, WOLF OF WILDERNESS SOFT.

CROCCHETTE ESTRUSE DA CARNE FRESCA di ALTA QUALITÀ

Ad alto contenuto proteico: ALPHA SPIRIT THE ONLY ONE, GOLDEN EAGLE FRESH MEAT, OWNAT GRAIN FREE.

Adatte a tutti: BELCANDO MASTERCRAFT, EDGARD & COOPER, ESCAPURE, LILY’S KITCHEN, OWNAT ULTRA/HYPOALLERGENIC, RINTI MAX-I-MUM, ROCCO MEALTIME.

CROCCHETTE ESTRUSE di ALTA QUALITÀ

Ad alto contenuto proteico: CANAGAN, CARNILOVE, EDEN WORKING DOG, ENOVA SIMPLE, ESSENTIAL, GRANATA PET NATURAL TASTE, ORIJEN, PETCUREAN GO! CARNIVORE GRAIN FREE/FIT, PRIMEVAL DIET, PURIZON, SIMPSONS PREMIUM 80/20.

Adatte a tutti: DOG’S LOVE, GO NATIVE, METROPETS GRAIN FREE, PETCUREAN GO! SENSITIVITY/DAILY DEFENCE, POOCH & MUTT, SIMPSONS PREMIUM 60/40, VIGOR & SAGE, WOLFSBLUT.

CROCCHETTE ESTRUSE di BUONA QUALITÀ

Ad alto contenuto proteico: ACANA, APPLAWS, ENOVA TRIS/OMEGA, MONGE B-WILD, N&D FARMINA, NUTRIVET INNE, NUTRO WILD FRONTIER, PURIZON SINGLE MEAT, TASTE OF WILD, TRUE INSTINCT, WILDFIELD.

Adatte a tutti: ARDEN GRANGE, ENOVA ULTRA PREMIUM/LIFETIME, GRANATA PET, LUKULLUS A CASA, METROPETS MONOPROTEICA/CLASSICA, MONGE GRAIN FREE, N&D FARMINA QUINOA, OASY GRAIN FREE, OPTIMANOVA SENSITIVE, PROLIFE GRAIN FREE, SIMPSONS PREMIUM SENSITIVE, TASTE OF WILD PACIFIC STREAM/SIERRA MOUNTAIN/PUPPY, WILD ELEMENTS (dimensione crocchetta large), WOLF OF WILDERNESS (tutta la linea ADULT contiene pollo, la ELEMENTS no: sono monoproteici).

CROCCHETTE ESTRUSE di QUALITÀ SUFFICIENTE

Ad alto contenuto proteico: BOZITA ROBUR PERFORMANCE, CRAVE, MERRICK, NUTRO GRAIN FREE.

Adatte a tutti: ARDEN GRANGE MAIALE/SENSITIVE, BELCANDO ADULT DINNER/POWER/GRAIN FREE, BOZITA ROBUR MAINTENANCE, CIBAU, CONCEPT FOR LIFE, EUKANUBA OPTIMAL BODY/NATUREPLUS+, EXCLUSION MEDITERANEO, MONGE SUPERPREMIUM, OASY, OPTIMANOVA, PRIMAVERAL ISTINTIVE DIET/NUTRA GOLD, PROLIFE, SIMPSONS BROWN RICE.

PRODOTTI CURATIVI CON BUONI INGREDIENTI

ADVANCE VETERINARY DIETS (ATOPIC CONIGLIO/HYPOALLERGENIC no carne), EXCLUSION DIET, FORZA 10 ACTIVE LINE, GOLDEN EAGLE HYPOALLERGENIC, LUKULLUS VEGGIE (PELLET), MONGE VETSOLUTION, LUPOVET IBDERMA-HYPOSENS (pellet), RINTI CANINE.

PAPPA FRESCA di ALTA QUALITÀ

PAPPIFICIO PELITTA.

UMIDI COMPLETI di ALTA QUALITÀ

ALPHA SPIRIT, ANIMONDA GRANCARNO, BELCANDO SUPER PREMIUM, CRAVE, DELIBEST SENSI ROTOLO, DOG’S LOVE, DR. JUTTA ZIEGLER UMIDO e ROTOLO, ESCAPURE, FLEISCHESLUST ROTOLO, FRESCO UMIDO e ROTOLO, GRAFENLAND, GRANATA PET, HARDYS MANUFAKTUR, HERRMANN’S, HERZENS HUND, LAKEFIELDS, LUKULLUS, NATURAVETAL UMIDO e ROTOLO, NUTRO WILD FRONTIER, PROLIFE SENSITIVE, ROCCO CARNE PURA/TRIO DI CARNE/SENSITIVE/MENÚ, ROSIE’S FARM, ROSINA’S, SIMPSONS PREMIUM, STUZZY DOG MONOPROTEIN, TERRA CANIS, THE ROCKSTER (cucina sous-vide), WOLF OF WILDERNESS.

UMIDI COMPLETI di BUONA QUALITÀ

ARDEN GRANGE, DALLA GRANA PURA NATURA, DEFU BIO SENSITIVE, EDEN, EDGARD & COOPER, EXCLUSION MEDITERRANEO, HAPPY DOG PUR, LILY’S KITCHEN, N&D FARMINA, OASY MONOPROTEICO, OPTIMANOVA, POOCH & MUTT, RINTI, ROCCO CLASSIC, SCHESIR, TALES & TAILS, ZOOPLUS BIO, ZOOPLUS SELECTION.

UMIDI COMPLETI di QUALITÀ SUFFICIENTE

APPLAWS GRAIN FREE PATÉ, BEYOND GRAIN FREE, BOZITA.

UMIDI CURATIVI CON BUONI INGREDIENTI

ANIMONDA INTEGRA PROTECT SENSITIVE, CONCEPT FOR LIFE VETERINARY, EXCLUSION DIET, MONGE VETSOLUTION, FARMINA VETLIFE, ROCCO DIET CARE.

UMIDI COMPLEMENTARI di BUONA QUALITÀ

ALMO NATURE HCF/ALTERNATIVE, APPLAWS.

PRODOTTI PER GATTI

DISIDRATATO e LIOFILIZZATO TOP QUALITY

Ad alto contenuto proteico: DOTTOR FOX EASY BARF.

Adatto a tutti: DR. JUTTA ZIEGLER (complementare), PURE PET FOOD.

PRESSATO A FREDDO di ALTA QUALITÀ

Ad alto contenuto proteico: MARKUS MUHLE.

Adatto a tutti: DR. JUTTA ZIEGLER SOFTIS (complementare), NATURAVETAL.

SEMIUMIDO di ALTA QUALITÀ

Adatto a tutti: …

CROCCHETTE ESTRUSE DA CARNE FRESCA di ALTA QUALITÀ

Ad alto contenuto proteico: …

Adatte a tutti: EDGARD & COOPER, ESCAPURE, HARDYS MANUFAKTUR, LILY’S KITCHEN, OWNAT ULTRA.

CROCCHETTE ESTRUSE di ALTA QUALITÀ

Ad alto contenuto proteico: CARNILOVE, EDEN, ESSENTIAL THE JAGUAR, PURIZON, SIMPSONS PREMIUM.

Adatte a tutti: APPLAWS, CAT’S LOVE, GRANATA PET DELICATESSEN, METROPETS, VIGOR & SAGE.

CROCCHETTE ESTRUSE di BUONA QUALITÀ

Ad alto contenuto proteico: ACANA, ENOVA, N&D FARMINA, NUTRIVET INNE, NUTRO WILD FRONTIER, PORTA 21 FELINE FINEST SENSIBLE, PROLIFE EXIGENT, TASTE OF THE WILD, TRUE INSTINCT.

Adatte a tutti: ARDEN GRANGE, FERINGA, LEONARDO, N&D FARMINA QUINOA, OPTIMANOVA, PROLIFE DUALFRESH/GRAIN FREE SENSITIVE, WILD FREEDOM.

CROCCHETTE ESTRUSE di QUALITÀ SUFFICIENTE

Ad alto contenuto proteico: CRAVE, NUTRO GRAIN FREE.

Adatte a tutti: ALMO NATURE HOLISTIC, CONCEPT FOR LIFE, EUKANUBA, IAMS FOR VITALITY, JOSERA NATUR CAT/MARINESSE, MAC’S, MONGE SUPERPREMIUM, PORTA 21, PRIMAVERAL NUTRA GOLD, SANABELLE, SMILLA ADULT/SENSITIVE GRAIN FREE, YARRAH BIO SENZA CEREALI.

PRODOTTI CURATIVI CON BUONI INGREDIENTI

EXCLUSION DIET, FORZA 10 ACTIVE LINE, MONGE VETSOLUTION.

PAPPA FRESCA di ALTA QUALITÀ

PAPPIFICIO PELITTA.

UMIDI COMPLETI di ALTA QUALITÀ

CARNILOVE, CAT’S LOVE, DALLA GRANA PURA NATURA, DR. JUTTA ZIEGLER UMIDO, ESCAPURE, FERINGA, HARDYS MANUFAKTUR LOVE AFFAIRS, HERZENS HUND, LAKEFIELDS, LILY’S KITCHEN SUPPURS (straccetti), NATURAVETAL ROTOLO, ROSINA’S, TERRA FAELIS.

UMIDI COMPLETI di BUONA QUALITÀ

EDEN, EDGARD & COOPER, LILY’S KITCHEN, N&D FARMINA, SIMPSONS PREMIUM, TALES & TAILS.

UMIDI COMPLETI di QUALITÀ SUFFICIENTE

BOZITA, SMILLA FINE MENÚ/DELIZIE MULTICARNE.

UMIDI CURATIVI CON BUONI INGREDIENTI

BIO PURE DIETA, EXCLUSION DIET, MONGE VETSOLUTION, FARMINA VETLIFE.

UMIDI COMPLEMENTARI di BUONA QUALITÀ

ALMO NATURE/HCF CUISINE e ALTERNATIVE, COSMA NATURE e SOUP (ipoproteico con brodo), DR. JUTTA ZIEGLER ROTOLO, GREENWOODS, ZOOLOVE.

SNACKS e MASTICABILI

Snacks: ALMO NATURE HCF SNACK, ALPHA SPIRIT, ANIBIO, BOSH FRUITEES, CARNILOVE, COSMA, DOKAS, DOTTOR FOX, EDEN, EDGARD & COOPER, ESCAPURE, FRESCO, GO NATIVE, GREEN & WILDS, GREENWOODS NUGGETS, HAPPY DOG TASTY, JR PURE RANGE, LAKEFIELDS, LILY’S KITCHEN, NATURAVETAL, OASY SEMI MOIST/ONE PROTEIN, PURA PET FOOD, PURIZON, SIMPSONS PREMIUM, SOOPA, TALES & TAILS, TERRA CANIS WUFFLEES, THE INNOCENT PET, WOLF OF WILDERNESS, ZOOLOVE STICKS/LIOFILIZZATO.

Biscotti: ANIBIO, ASTON’S COOKIES, COOKA’S COOKIES, EDGARD & COOPER BARRETTA, DR. JUTTA, ZIEGLER, FRESCO HAMBURGER, HARDYS MANUFAKTUR, LILY’S KITCHEN, NAFTIE, NATURAVETAL, PAPPIFICIO PELITTA, POOCH & MUTT, TASTY PET, TERRA CANIS, WALDKRAFT CBD.

Masticabili: BARKOO ARROTOLATI NATURALI/ANNODATI/CHIPS, CATNIP e MATATABI per gatti, CODE DI MANZO, CORNI DI CERVO e ALCE, DENZEL’S DENTAL STICKS, ESSICCATI DR. JUTTA ZIEGLER e DOTTOR FOX, FRESCO, GO NATIVE DENTAL STICKS, GREEN & WILDS, HUGO & CELINE, JR PET PRODUCTS, LILY’S KITCHEN WOOFBRUSH, NATURAVETAL, NERBI/NERVI DI BOVINO, RADICI ALBERO CAFFÈ, RAUH!, ROCCO, SOOPA, TRIPPA VERDE DISIDRATATA.

Appetizzanti: ARDEN GRANGE TASTY LIVER TREAT, BELCANDO MASTERCRAFT TOPPING.

[Qualora voleste aiutarmi ad aggiornare questi elenchi, far valutare i prodotti che usate o far scrivere una recensione potete contattarmi].

BUON APPETITO!!! by Francy 🙂

[Se avete trovato questo articolo interessante e volete condividerlo potete utilizzare i tasti di Share qui sotto. Copyright © 2017 Francesca Serri – Bloggerdog. Tutti i diritti riservati].


Commenti

  1. Bravissima e mille grazie per i preziosi consigli

  2. Posso chiedere un informazione? Come ritenete le crocche PuraNatura della dalla grana?

    • Personalmente è un marchio tutto italiano che reputo valido, sia sui cibi secchi sia sugli umidi. Le composizioni sono buone e adatte ad ampio spettro su qualunque razza. Ad oggi sono state inserite varianti mini e nuovi gusti. Preferisco le linee grain free con patata e/o tapioca. Mi era già capitato di recensirle positivamente quando uscirono, a oggi ho conferma di successo per i cani che consumano i loro prodotti.

      • Buongiorno. Vorrei utilizzare le crocchette Orijen Senior Cane per il mio golden, ma ho letto che sono stati trovati metalli pesanti in questa marca. Ho cercato in internet notizie in merito, ma non ho trovato molto, se non una smentita di Orijen. Lei sa qualcosa in più?? Grazie mille per la risposta. Patrizia

        • Sì guardi può scegliere questo marchio con assoluta tranquillità, se pensa possa avere dei parametri idonei al suo cane. Resta un marchio di tutto rispetto nel panorama dei cibi industriali. In realtà la Class Action è stata messa in piedi da concorrenti verso una ditta scomoda, è decaduta l’accusa di contaminazione delle materie prime da metalli pesanti e BPA, in quanto i controlli dell’AOAC hanno dimostrato che tali valori sarebbero sotto la soglia minima e perfettamente equivalenti a tutto ciò che oggi finisce nelle nostre tavole, a causa di uno stato di inquinamento generale del pianeta. Quindi assolutamente nessuno scandalo. Restava una accusa di “false advertising” per la scritta “biologicamente appropriati”, cosa che non so quanto possa essere regolamentata da leggi al pari dell’human grade: sono valori aggiunti di un prodotto, ma nessuna legge che li regolamenti. Pertanto no legge = no reato. Quindi si parla del nulla. Finito con una controcausa per diffamazione.

          • Buongiorno e grazie per i preziosi consigli. Che mi dici della linea Advance Veterinari Diet? Il veterinario mi consigli a il loro Atopica, ma la lista ingredienti mi convince poco e su internet scarseggiano le opinioni degli utenti. Grazie

          • Infatti no, non amo la composizione di questa linea a parte piccole eccezioni, in particolare Atopic a mio avviso ha molte lacune come l’uso del mais che in molti casi è allergizzante quando non certificato e l’uso di tutti quegli ingredienti tra cui è complessissimo discriminare un ingrediente che dà fastidio all’animale. Suggerisco di provare un prodotto molto più sano come ad esempio la Golden Eagle Hypoallergenic o una dieta fresca ad esclusione, consapevoli del fatto che non sempre le forme di dermatite atopica dipendono dall’alimentazione, ma fare una buona dieta a basso rischio è il primo punto da cui partire.

  3. Buona sera,
    ho da poco adottato un pitbull maschio, castrato, di 28kg, in perfetta salute e forma fisica. Ha 2 anni e fa attività standard, ovvero di giorno sta per lo più in casa (ora che fa freddo), appena possibile corre in giardino e ogni giorno facciamo una passeggiata di almeno 30/40 minuti.
    Mi consiglierebbe più un cibo ad alto o a medio contenuto proteico?
    Grazie

    • Buonasera 🙂
      Guardi se il suo pitbull è un cane intero e in salute non ci sono particolari limiti sul valore proteico da far assumere, in termini di percentuale relativa può stare tranquillamente su un prodotto che ha una componente analitica tra il 28 e il 35%, la cosa importante è che si tratti di un prodotto di qualità che come ingrediente proteico contenga in primis una fonte animale (un primo e secondo ingrediente di carne disidratata e fresca sarebbe l’ideale). Tale indicazione comporta una buona metabolizzazione della proteina stessa, senza affaticamento degli organi anche in questo periodo meno attivo. Nel periodo di maggiore attività sarà sufficiente aumentare il dosaggio e viceversa, in modo da coprire un fabbisogno proteico e di grassi di volta in volta soddisfacente. Se avesse ulteriori dubbi su marchi o dosaggi può riscrivermi. A risentirla 🙂

  4. GIOVANNI SALVATI : Dicembre 12, 2018 at 5:23 pm

    Ciao mi puoi suggerire un alimento per tre cani di taglia grossa e crocchette per 7 gatti senza svenarmi.

    Grazie mille

    • Guarda se vuoi restare su marchi di buona qualità bisognerebbe stare su prodotti tipo Maoripet o Simpsons, che sui pacchi grandi hanno un buon rapporto qualità prezzo, trovi alcune offerte anche su Brit care e trattano sia cani sia gatti. Scendendo un poco di qualità andrei sul Prolife sensitive o su Monge superpremium, volendo in versione grain free, che se non hai grosse esigenze vanno benino… credo siano i marchi un pochino più abbordabili. Per i gatti Carnilove ha un’ottima qualità prezzo, altrimenti andrei su Feringa. Al di sotto di questi prezzi purtroppo non riesci a trovare prodotti contenenti carne, trovi più che altro derivati o proteine vegetali di cereali. Oltretutto fai anche attenzione a controllare sempre le dosi da somministrare, perché spesso il prezzo al kg è ingannevole e non ci si guadagna in termini di durata del prodotto.

  5. Ciao articolo molto bello, complimenti.
    Ho visto purtroppo che io sto utilizzando da mesi fitness 3 al maiale, che non è tra i prodotti ideali per un cane senza problematiche particolari.
    Io ho un maltese di 5 kg che fra qualche giorno compie un anno. Ho cambiato tante marche di croccantini, che non mangia volentieri, Royal canin, N&D, Fitness al maiale, anatra, agnello, forza 10 al pesce, intestinal … insomma ho buttato tanti pacchi visto che non li trovava appetibili. Se metto un po’ di carne di maiale 10 grammi circa mangia tutto.
    Adesso in seguito al forum ed al suol articolo ho ordinato carnilove agnello e jabali ed anche chef a 4 zampe ? che mi dicono essere un buon prodotto. Mi può dare qualche consiglio.
    Grazie e complimenti

    • La crocchetta della trainer la trovo un pochino povera di nutrienti se usata a lungo termine su un soggetto senza necessità, detto questo tendono a non mangiarle molto volentieri appunto per la grossa presenza di carboidrato. I prodotti che ha ordinato sono sicuramente migliori, tuttavia controlli come risponde il cane e non abbia lacrimazione o feci molli perché fa un salto proteico importante per un cane di piccola taglia, soprattutto con la Carnilove. Le suggerisco per il futuro anche il semi-umido eden anatra e trippa, molto appetibile e soddisfacente per i maltesi, il disidratato PURE (iniziare con gusto anatra per testare il prodotto, sconto sito Fitopets FITO-0017) o ancora la edgard & cooper di carne fresca. Mi ricontatti per altre necessità 🙂

  6. Ho uno Spitz di 8,5 mesi e 3,1 Kg. Ora utilizzo orijen puppy al pollo 25 grammi a pasto mischiato con 5 grammi di umido exclusion intestinal. Vorrei passare ad altra marca dal momento che della orijen non esiste umido. Avevo pensato ad edgard cooper sia secco che umido cosa ne pensa? Mi può consigliare? Grazie

    • Sottolineo come mischiare umido e crocchette non sia una scelta opportuna, detto questo se è un vizio che ha concesso al cane, meglio se limita queste aggiunte a un piccolo cucchiaino, se no affatica il processo digestivo e rischia di sbilanciare la dieta. La Edgard & Cooper una buana scelta per la sua razza, un prodotto appetibile e molto digeribile. Se il cane è di taglia piccola può già iniziare con un inserimento adult senza fare un doppio passaggio. La dose andrebbe rivista tra un mese o due per dosaggio definitivo di fine crescita. Al momento necessita di circa 295 kcal, da rivalutare in base ad attività giornaliera ed eventuale castrazione. La dose in grammi dipende dal prodotto/gusto che sceglierà.

  7. Dimenticavo quanto umido devo inserire a Pasto grazie

    • Questa scelta di mischiare umido nel pasto di crocche da cosa nasce? Non è una buona norma, sarebbe piuttosto auspicabile, se si volesse dare un umido, fare una dieta mista ma con pasti separati dei due prodotti.

  8. Buonasera io ho un labrador di 4 anni, con qualche problemi di pelle.
    Ora sta mangiando acana mono proteico con al maiale, con ottimi risultati ma con l’avvento della stagione calda vorrei abbassare le proteine(ora è al 31%) premetto che il cane vive in casa e in media fa una passeggiata di 40 min al giorno.
    Vorrei dargli una crocchetta più bassa di proteine ma di ottima qualità cosa mi consiglia?
    Ps cosa ne pensa di edgard & Cooper?

    • Buongiorno 🙂 , pur ritenendo Acana un buon prodotto, quando si manifesta un problema cutaneo soprattutto se interessato da prurito o forfora, è conveniente passare ad un cibo più leggero e digeribile in modo da limitare le scorie azotate. Consiglio anche un rinforzo di probiotici e omega 3. Un prodotto decisamente valido in questo genere di situazioni è anche l’introduzione in dieta dell’Hokamix, di cui trova una recensione tra gli articoli del blog qualora volesse approfondire. La scelta della Edgard rispetta queste caratteristiche ed è un prodotto a cui i cani rispondono molto bene. La sua scelta è corretta.

  9. Buongiorno
    ho letto con molta attenzione il suo articolo. Ho una bassottina di 2 anni che pesa quattro kg che non fa molto moto. Un’amica allevatrice mi ha consigliato Prolife grain free sensitive che usa da sempre. Ho usato Monge. Lei cosa mi consiglia? Vorrei il meglio per la mia piccola.
    Grazie 1000
    Daniela

    • Prolife è un prodotto nella media che trova facilmente nei negozi, la linea grain free è la linea più valida del marchio. Se il cane è abituato a usarla e risponde bene, può proseguire. Esistono comunque marchi validi per questi cagnolini di piccola taglia, ma energici 🙂 . Come marchi top gamma tra cui scegliere le segnalo: Pure Pet Food, cibo disidratato (pari a un casalingo da reidratare con acqua) sito fitopets sconto cassa FITO-0017 gusti anatra e tacchino; Eden semiumido anatra e trippa decisamente appetibile e sano; Edgard & Cooper, estruso a basse temperature di carne fresca, che uso già da diverso tempo sui bassotti con buoni risultati; Dog’s Love; Lily’s kitchen; Brit care mini. Se avesse altri dubbi mi scriva pure.

  10. Ciao Francesca, è sempre un piacere leggerti e guidarmi nella scelta del meglio per i nostri amici (o figli?!!) pelosi…vorrei avere un tuo consiglio su una marca di crocchette che ho trovato su internet che si chiama AREA DOG (crocchetta cruda), la conosci? Propongono delle crocchette pressate a freddo fatto con ingredienti di prima scelta, ma si sa, per pubblicizzare i prodotti, se ne dicono tante..mi piacerebbe avere un tuo giudizio.. Grazie. Lucia

    • Il prodotto di base mi piace anche se lo trovo scarico di omega… Non vengono proprio menzionati dalla ditta, quindi ci sarebbe da fare un approfondimento o una integrazione. I pressati ora vanno di moda e su alcuni cani funzionano bene, di sicuro la forma non aiuta la appetibilità e sarebbe necessario fare uno studio su come è ottenuto il disidratato che poi viene pressato. Sono comunque cibi di base genuini. Preferisco la linea Primitivo, la Barf è spinta e la Low grain usa la soia che è un alimento a basso costo, ma anche lì andrebbero fatti degli approfondimenti sugli aspetti antinutrizionali… suppongo comunque si tratti di farina di estrazione (post olio), personalmente avrei preferito delle verdure piuttosto che cereali misti. Attenti ai passaggi se scegliete questo cibo, il resto è da valutare post consumo.

      • Ciao
        anche io sono intenzionato a provare queste Area-dog.
        Dal sito ufficiale, fra gli ingredienti delle varie formulazioni la soia non c’è (o almeno in quelle che ho visto).
        Forse hanno modificato le ricette? potresti rivalutarle?
        grazie

        • Sì in effetti la soia è stata tolta ed alcune ricette modificate, resto comunque dubbiosa su questo prodotto… cerco di elencare le mie perplessità:
          – parlano di dieta cruda, gli ingredienti non sono crudi, sono comunque cotti per essere disidratati e ridotti in farina quindi è una inesattezza di base;
          – a che temperatura vengono lavorati prima di pressarli a 32°C? Questo dato viene omesso ma è di base importantissimo;
          – le etichettature sono completamente prive delle indicazioni sugli additivi, ad esempio come viene viene integrato il calcio?
          – mancano totalmente di omega 3 o almeno vi è una sproporzione che non rispetta i rapporti soprattutto in alcuni gusti dove le fonti di omega non vengono neanche citate. I semi di lino non sono sufficienti a coprire un rapporto ideale per un cane a mio avviso, esso è in grado di trasformare in omega 3 solo il 5% dei acidi grassi polinsaturi provenienti da questa fonte, se aggiungo che deve essere estratta dai semi risulta ancora inferiore… difatti la dose di grassi è percentualmente molto povera (da regime dietetico direi), per animali in sovrappeso sicuramente buona 😀
          – totalmente assente di vit D e neanche lo zinco e il rame sono menzionati… per esperienza lo zinco senza fare troppi conti potrebbe essere sotto il minimo garantito.
          Insomma avrei un sacco di dubbi su queste formulazioni, sottolineo che per giudicarle con più esattezza dovrei fare una analisi più dettagliata degli ingredienti citati, ma ciò che scrivono non è bilanciato con i fabbisogni minimi AAFCO. Se invece le ricette sono fatte da nutrizionisti consiglio ai produttori di scrivere etichette più esaustive o il prodotto risulta ingiudicabile…

          P.S.: pur apprezzando alcune linee di pressati a freddo perché consentono un minor uso di additivi e conservanti e la formulazione di diete prive di amido, faccio osservare che l’esperimento del bicchiere di acqua è una cavolata 😀 Innanzitutto non è indice di maggiore digeribilità perché il prodotto pressato si disgrega semplicemente perché è un assemblamento di farine con poche o nulle catene amidacee a legare, secondo punto all’interno dello stomaco vi è HCl e non acqua, terzo punto non è detto che una farina venga digerita meglio di un pezzo di carne o di una crocchetta semplicemente questa galleggerà nello stomaco per un tempo indefinito, la digeribilità dipenderà sia dalla materia prima di partenza ma soprattutto da come essa è stata ottenuta… inoltre non sono ancora stati condotti studi sull’effettiva digeribilità di un pressato a freddo nell’alimentazione degli animali domestici e se può interessare i colleghi di acquacoltura sostengono che sui pesci i riscontri sono a sfavore rispetto ai vecchi estrusi. Quindi ci sarebbe da riflettere 🙂

  11. Buonasera,
    Ho un maltese di 2 anni e da poco ha iniziato a lacrimare. Ho dato sempre farmina agnello, poi merluzzo, poi quinoa e da qui è iniziata la lacrimazione. Da poco sta mangiando prolife grain free
    al salmone ma noto che è aumentato di peso. Cosa mi consiglia?

    • Per quanto riguarda il peso andrebbe fatto un calcolo dei dosaggi, che evidentemente sono eccessivi per lo stile di vita del cane. Conviene intanto ridurre del 10% la dose finché non rientra in un range di stabilità.
      Poi consiglio di valutare se la lacrimazione si attenua, certamente la quota proteica e i grassi del prodotto precedentemente usato erano troppo spinti per il suo cane, e la linea quinoa poteva avere alimenti che disturbavano. Va tenuto comunque conto dell’età del cane e di alcuni fattori ormonali, al dì là dell’acidosi da eccesso proteico che ha potuto produrre troppe tossine e causare il problema. Poi la risposta non è mai veloce, ci va parecchio tempo e spesso va fatta una disintossicazione profonda. Se non ha benefici faccia fare un controllo oculistica per sicurezza.

      • La visita oculistica l’abbiamo fatta e risulta tutto ok.
        Pensavo di passare alle fish4dogs o edgard & Cooper. Lei cosa pensa?
        Grazie mille

        • Perfetto. Sono due buoni marchi ed entrambi hanno un contenuto moderato di grassi. Se scegliesse la fish4dog si orienti sulla linea finest. Edgard & cooper ha i due prodotti senior a dosaggio di grassi moderato e un procedimento di lavorazione innovativo a basse temperature da carne fresca, quindi risulta più digeribile. Un’altra scelta valida e compatibile sarebbe la eden semiumido anatra e trippa. Consiglio uno di questi marchi da somministrare per 2 o 3 mesi senza extra che possano alterare la valutazione sulla lacrimazione. Nel caso non ottenesse beneficio mi ricontatti.

        • Buon giorno…io ho cocker spaniel 9 mesi maschio altro cocker 2 anni…vorei dare crokette adatto per loro non riesco segliere fra terra canis Escapure Fresco Dogs Love…qualle consilgiarebbe adatto per loro??

          • Buongiorno, purtroppo il problema che segnala con Naturavetal è comune per l’alto contenuto di fibre, se dovessi consigliare un alimento per i suoi cani se non avesse problemi di costi punterei su The Innocent pet o il cotto in forno di Honest (Fresco ha una composizione troppo spinta per loro e avrebbe di nuovo feci molli), oppure si orienti verso la Edgard & Cooper o la Dog’s love se vuole stare sulla crocchetta estrusa e avere alta tollerabilità. Escapure funziona abbastanza bene il gusto cavallo, ma gli altri hanno tutti grassi molto bassi quindi sono un prodotto poco nutriente che richiede dosaggi superiori. Terra Canis le darebbe di nuovo problemi di feci molli come Naturavetal quindi meglio stare sugli altri prodotti citati.

          • Zsofia Gaspar : Giugno 15, 2020 at 9:36 pm

            Buon giorno…grazie consigli sono contentissima…e vero naturavetal avevono sempre feci molli😐innocent sarebbe perfecto ma con due cockerini troppo caro…3 kg 50 euro😐loro mangiano sempre erba poi ognitanto vomitano..

          • Alla fine su che marchio si è orientata? I problemi intestinali sono migliorati?

  12. Buona sera, ho 3 cani anziani, mi puo consigliare una buona marca di crocchette?
    Grazie

  13. Salve potrebbe consigliarmi che tipo di crocchette dare ho un jack rassel di 2 anni x il momento gli sto dando Hills che mi hanno sconsigliato per questo vorrei cambiare grazie

    • Esistono tanti prodotti validi per loro, dipende anche un pochino quanto si vuole spendere. Te ne cito alcuni che vanno bene e sono sani: edgard & cooper, dog’s love, lily’s kitchen, brit care, simpsons, petformula, fish4dogs finest, optimanova sensitive o digestive, metropets, monge b-wild… questi li trovi online a prezzi vantaggiosi e in alcuni negozi. Se invece vuoi marchi da catena scendi di qualità e alle volte un pochino si stufano 😅 prolife sensitive, monge grain free, forza 10 Legend, stuzzy monoproteico, vetline…

  14. Ho sentito parlare del marchio Vet Line. Puoi dirmi qualcosa ? Grazie

    • Il marchio è italiano e valido, usano ingredienti di qualità eccellente e fitoterapici di rinforzo. È un marchio adatto a cani piccoli o sedentari che non necessitano di grandi esigenze proteiche e di grassi. La linea migliore e con più carne è quella dei monoproteici della linea classica con utilizzo di riso e piselli, oggi arricchita dal semiumido LD che contiene una quota di carne superiore e trovate nel gusto anatra grain free. Linea salute per regimi ipoproteici.

  15. Nicoletta Pozzan : Luglio 6, 2019 at 7:29 pm

    Ciao io sto utilizzando le crocchette Edgard e Cooper al gusto agnello. Cosa ne pensi di queste crocchette?Grazie

    • Al momento un prodotto che mi piace molto, ingredienti sani e freschi e estrusione a basse temperature. Gli animali rispondono molto bene e risulta appetibile. Quota proteica e di grassi moderata, in accordo con la vita domestica dei nostri cani e per questo adatto ad una vasta gamma di razze canine. Il processo di lavorazione inoltre massimizza la resa dei nutrienti saltando la disidratazione iniziale e evitando l’estrusione a 200 gradi che comporta perdita di digeribilità. Giudizio ampiamente positivo.

  16. Buongiorno, ho trovato il tuo sito molto interessante e ricco di ottimi suggerimenti.
    Vorrei chiederti una cosa . Ho un cucciolo di border collie di circa 3 mesi ed ho iniziato ad alimentarlo con l’umido di terra canis per puppy. Mi sembra che al cane piacciano, però è difficile da reperire dalle mie parti. Mi potresti consigliare un prodotto equivalente?
    Grazie

    • Guarda sono sincera utilizzare dieta esclusiva di umido per un cane come un border collie oltre che dispendioso potrebbe necessitare di integrazione di fibre in futuro o un supporto se dovesse perdere peso. I dosaggi di terra canis umido in genere sono eccessivi. Umidi validi ce ne sono molti ma la maggior parte hanno reperibilità esclusiva online. Marchi equivalenti o superiori The rockster, Rosina’s, Herrmann’s, Lukullus gustico, Dog’s love, Herzens Hund, Reiko curadog, Naturalvetal. In negozio di buona qualità puoi trovare Lily’s kitchen o Edgard & cooper o Dalla grana pura natura o Prolife sensitive, ma i negozi non sono molto forniti… Valuta comunque le cose che ti ho scritto e se riesci a proseguire con dieta esclusiva di umido.

  17. Salve.
    Ho un cane corso di quasi 5 anni.
    Da quando e’ Piccolo purtroppo ha problemi con le orecchie. Da cucciolo gli davamo trainer, ora josera, ma la sera anche pollo lesso e riso soffiato. Comincio a pensare che questa grande produzione di cerume puzzolente (scusi il termine poco elegante) possa essere causata dall’alimentazione. Abbiamo provato svariate cure, ma niente..puntualmente torna l’infezione. Penso che dovro’ iniziare un monoproteico, ma vorrei il meglio e non saprei cosa scegliere. Il peso e’ intorno ai 60kg. Diciamo che oltre a questo problema che si porta da quando e’ Piccolo, sta benissimo..
    La ringrazio anticipatamente

  18. Salve,
    volevo chiederle se possibile qualche info riguardo alle Markus Muhle black angus, le sto dando al mio cucciolo di Rottweiler di 8 mesi,da un mesetto circa, ma ho notato che quando mangiava Farmina linea pumpkin prendeva un po più di peso.
    Come le trova in fattore di qualità questo tipo di crocchette?

    • Buongiorno 🙂 allora guarda il prodotto è molto valido ma devi calcolare che è un pressato a freddo quindi ha una resa molto diversa e bisognerebbe controllare i dosaggi che stai dando. Il problema del peso che descrivi può essere dettato da due fattori: 1 ) la crescita maggiore si ha nei primi mesi di vita, poi subisce un processo decrescente fisiologico del tutto normale, un cane di quella mole la maggior parte della massa la svilupperà solo in seguito alla crescita strutturale e non prima dei 2 anni; 2) la linea di Farmina è molto ricca di grassi e proteine quindi questo influisce notevolmente sulla resa del mangime. Sicuramente il prodotto che dai, sulla carta è più genuino, soprattutto in seguito alle modifiche della materia prima di Farmina (passata da un disidratato di carne a un lavorato proteico), quindi ti consiglio di valutare se eventualmente il cane abbia bisogno di una dose maggiore in base alle sue caratteristiche strutturali e di vita. Se hai necessità di calcolarlo puoi scrivermi.

  19. Buongiorno francesca sto leggendo con molta attenzione il suo articolo e non solo vorrei un consiglio io ho uno staffordshire bull terrier di 9 mesi gli davo le crocchette della brit care puppy all’agnello ma faceva una marea di puzzette al giorno cosi’ da una decina di giorni sono passato alle crocchette simposon sempre all’agnello mi hanno parlato bene delle edgar copur secondo lei per il mio staffordshire quali andrebbero meglio? E vorrei cambiarli anche il gusto ma non saprei quale potrebbe andare meglio grazie

    • Ciao 🙂 Edgard è senza dubbio un marchio che amo e dà grandi risultati essendo un prodotto di carne fresca lavorato a basse temperature, è certamente migliore delle crocchette estruse sopra i 120 gradi… questo rende il prodotto molto digeribile e tollerato anche da cani più difficili o che mostrano meteorismo intestinale. La reazione al prodotto della Bit care potrebbe essere dovuta ad una scarsa tolleranza del riso o anche ad un eccesso proteico non smaltito di un prodotto puppy come quello. La Simpsons in ogni caso è un’alternativa valida, ad un prezzo modico, unica nota: il gusto agnello nel passaggio all’adult potrebbe dargli stitichezza, quindi se restassi su quella punta sui gusti anatra o salmone. Se invece hai intenzione di cambiare per dare un prodotto con più garanzie sulle materie prime segnalo la citata Edgard oppure la Ownat, un prodotto molto simile con stesso processo di cottura, che dà buoni risultati anche sulle taglie medio-grandi. Visto che sono un po’ delicati, se ti ispira questo marchio, guarda le linee hypoallergenic con i pacchi bianchi. In questo modo hai due alternative valide e appetibili su cui soffermarti. Per cambiare un po’ prova a partire con i monoproteici al salmone, poi i gusti puoi variarli ogni 3 o 4 mesi a piacere, se non ci sono problemi.
      Consiglio: fai passare la stagione calda e poi fai direttamente l’inserimento dell’adult giustamente dosato, senza fare ulteriori passaggi intermedi, questo per non stressare il cane con troppi cambi.

  20. Ciao, grazie x i tuoi consigli. Io ho un pelosetto di 10kg scarsi di circa 14 anni. Fa una vita sedentaria a parte x le uscite x i bisogni. X il resto è divanodipendente. L’unico cibo che può mangiare x evitare vomito e dissenteria sono le crocchette. Da un po’ gli do quelle al salmone perchè con la Trainer si grattava sempre. Ho iniziato a dargli Fishfordogs al salmone e poi Simpson Premium sensitive al salmone e patate. Ho sentito parlare della Optimanova e della Carnilove. Secondo te quali potrebbero essere migliori? Dimenticavo di dire che non è in sovrappeso. Grazie

    • Eccomi, scusa il ritardo… allora guarda se vuoi dei prodotti molto digeribili e leggeri con un basso indice allergizzante punta su Escapure cavallo, Edgard & cooper agnello o salmone, Lily’s kitchen agnello, sono crocche estruse da fresco a basse temperature e altamente digeribili oltre che compatibili con la sua età. Questo tipo di alimentazione sarebbe ideale, in alternativa può optare per la Optimanova coniglio ma scende un pochino di qualità, o per le nuove Prolife grain free maiale o sogliola. Le consiglio comunque di non cambiare spesso marchio, ma restare su due marchi che tollera a rotazione. Carnilove gliela sconsiglio a causa delle crocche di provenienza, sarebbe un salto in termini di proteina troppo alto da fare alla sua età.

  21. Complimenti, Lei è veramente brava nelle spiegazioni! Ho due Alani di 20 mesi nutriti fino ad oggi con colli di pollo che cuocio per 2 minuti con due somministrazioni al giorno di 750 gr. cad. questo sino a fine maggio, da allora sono sceso a 500gr. Ma da settembre per un complesso di impegni sono costretto a passare alle crocchette: quale è il prodotto che mi consiglia? I miei due soggetti vivono in campagna ( fondo chiuso di 3 ettari ) e scorrazzano dalla mattina alla sera, sono vivacissimi, hanno un pelo che sembra uno specchio.Grazie.

    • Ciao scusami ma sto rispondendo man mano a tutti 🙂 Guarda se vengono da un cibo fresco dagli la nuova Ownat, inizia dalla linea pacchi bianchi Hypoallergenic per non avere inconvenienti di passaggio, che ha dei parametri più controllati del Grain free. Dovresti trovarti bene. Come alternativa la Golden eagle fresh meat è anche ottima 🙂
      P.S.: se invece hai necessità di abbassare i costi vediamo…

      • La Ownat ipoallergenic c’è solo o con agnello, o maiale o salmone, avendo utilizzato sino ad oggi i colli di pollo freschi cosa è preferibile tra le tre proposte? La Golden eagle Fresh metà è preferibile alla Ornat ? La differenza di prezzo tra i due marchi è abissale, quindi anche la ……qualità? Orijen la versione Original rispetto ai due marchi citati è molto inferiore?
        Rinnovo i miei complimenti e grazie della risposta
        Alberto

        • Rispondo con ordine:
          – no non vi è differenza, fa comunque un cambio di proteina quindi può usare quello che preferisce, detto questo consiglio di partire con il gusto agnello o salmone in modo da avere dei parametri compatibili e meglio tollerati a largo spettro, il gusto maiale e i gusti grain free invece hanno componenti analitiche più nutrienti ed è meglio usarli in un secondo momento (magari in inverno) dopo aver accertato la tollerabilità degli altri due gusti;
          – Golden eagle fresh meat è uno dei primi marchi al mondo ad aver utilizzato il metodo di estrusione con centrifughe a basse temperature e utilizza solo carni fresche (no disidratati e non essiccati), quindi ha investito molto sul processo produttivo, inoltre la ditta si avvalora di certificazioni di qualità importanti e sono lussi che si pagano, al di là della qualità intrinseca. Diciamo che costa molto perché è un prodotto di nicchia. Ownat è invece un marchio emergente che nel panorama attuale fa un buon prodotto soprattutto per rapporto qualità/prezzo, deve però fare i conti con molte ditte concorrenti valide oggi sul mercato, usa processi produttivi ormai testati e deve farsi conoscere… i prezzi non possono essere i medesimi ovviamente 😀 . Mi sento di dirle che la scelta tra uno o l’altro possa dipendere più dal portafoglio che dalla validità di utilizzo, sarebbe come fare una scelta tra branzino o cefalo ha qualità e resa su entrambi ma uno è un prodotto di pregio 😛
          – Orijen è un buon marchio ovviamente per materie prime e contenuto di carne, detto questo possiamo dire che il processo produttivo è diverso, poiché usa il vecchio metodo classico di estrusione, previa disidratazione, e con cottura ad alte temperature (maggior perdita si nutrienti e digeribilità rispetto alle nuove tecniche). Oggi sono anche un pochetto sotto accusa questi mangimi molto proteici e contenenti grossi quantitativi di legumi in quanto la media dei cani domestici sul nostro territorio e che fanno normale vita sedentaria non è di solito in grado di smaltirli correttamente, quindi la scelta di tali prodotti va monitorata nel tempo e ponderata in base alle esigenze del cane. Questo non vuol dire che se hai cani che vivono fuori a basse temperature e molto attivi non possano andar bene. La cosa andrebbe valutata.
          Spero di aver chiarito qualche dubbio 🙂

  22. Ciao, ho un barboncino adulto di 5 kg. Adesso gli sto dando real nature wilderness che prendo al maxi zoo. Ma vedo che non la mangia volentieri e fa sempr3 un sacco di rutti 😂😂 posso chiederti come mai non metti EDGARD & COOPER tra i cibi secchi migliori? Mi sembrano ottimi negli ingredienti e qualità. Pensavo di passare a questo marchio in quanto si affidano ad una cucina simil casalinga e dai sapori appetitosi….grazie mi piacerebbe sapere cosa ne pensi. Grazieeee

    • In realtà c’è, le sarà sfuggito 😁 … credo di essere anche stata una delle prime sostenitrici in Italia del marchio e lo consiglio spesso, quindi sicuramente approvo la sua scelta per una barboncina 😊 . Se scorre la pagina credo trovi altri commenti a riguardo…

  23. Salve Francesca, complimenti per la pazienza 😊 Io ho due Alaskan malamatute, purtroppo al maschio (intero) di poco più di due anni si sono verificati due eventi di attacchi epilettici a distanza di 30 giorni. Siamo in fase di accertamenti ma al momento non sembrerebbero ci fossero cause specifiche. L’altro problema è che non ha quasi mai appetito. Abbiamo iniziato con Hills agnello e riso (quello che usa da sempre il nostro allevatore che ha testato sui malamute in tanti anni) ma vedendo che non mangiava siamo passati per un periodo a farmina grain free…dopo due mesi stesso risultato, è come se gli venissero a noia e diventa una battaglia. Per non viziarlo non diamo extra (se non una carota a volte come premio) però è snervante…adesso dopo questi attacchi abbiamo provato a cambiare con Toto grain free salmone e pesce, mi hanno detto che è molto buona, priva di grano (magari più digeribile, non si sa mai visto che siamo in fase di accertamenti) ma vedo già che si sta annoiando e a volte salta i pasti per due giorni. Mi dispiace perché a due anni questa razza è ancora in crescita e lui è magro davvero, vorrei sapere se questo ultimo mangime lo consideri di buona qualità e se posso variare ogni due tre mesi se non mangia. La femmina ha tre anni e mezzo e l’abbiamo adottata da poco. Ha sempre avuto una forte lacrimazione ma l’oculista dice che è tutto a posto. Ha sempre mangiato Hills agnello e riso e non ha problemi a mangiare ma leggendo questo blog ho capito che l’alimentazione potrebbe essere determinante anche su questa problematica….aiutoooo 😭😭😭 puoi darmi alcune dritte? Devo fare un piano alimentare per il prossimo anno e sono indecisa su come procedere e cosa acquistare o se continuare così…🙏🙏🙏😊😘

    • Certamente ti sono vicina per il problema che segnali, purtroppo ci possono essere problematiche di questo tipo che a livello ematochimico non mostrano nulla di anomalo, si cerca quindi di monitorare la frequenza delle crisi nel tempo e ci si comporta di conseguenza. Non spaventarti insomma, sono cose che si affrontano man mano. Su di lui ti consiglio comunque di utilizzare dei metodi di ausilio naturale a base di cbd oil, valeriana e diffusori ambientali di arancio amaro in modo da riequilibrare l’asse dello stress ed avere un blando effetto calmante/antiinfiammatorio di supporto.
      Se non ha problemi epatici valutate anche un piano dietetico simil chetogenico a basso indice di glucidi.
      – Hill’s di sicuro non è compatibile, al di là dell’opinione che posso avere sulla composizione;
      – Farmina grain free già meglio per il suo problema, sempre se lo tollerava (durante le crisi mangiava questo? Hai i valori delle transaminasi epatiche o è stata fatta un’ecografia?), ti chiedo questo perché ci possono essere dei quadri di epilessia riconducibili a problemi di corretto funzionamento di quest’organo e una dieta troppo proteica potrebbe aggravarli. Sarebbe da approfondire se non è stato fatto;
      – la Toto attuale non si può dire sia un prodotto non valido ma personalmente la ricetta non mi fa impazzire, contiene potenziali allergeni e buona parte della proteina in analitica è di origine vegetale cosa non così ottimale in una dieta. Non darei comunque tonno giornalmente ad un cane del genere innalzando troppo i livelli di istamine.
      Fatte queste analisi devi sapere che queste razze nordiche sono molto capricciose sul cibo, non conviene cambiare troppo, un cambio gusto su prodotto definitivo lo puoi anche fare ogni 3 o 4 mesi, ma se inizi a variare ogni volta che perde interesse non ne esci più e entri in un circolo vizioso di capricci. Su questi cani è invece più corretto agire sulla stimolazione alla caccia o su una attività che gli piace per farli stancare, stimolare l’appetito e apprezzare il cibo come risorsa da guadagnarsi. (Sottolineo di non lasciare mai cibo a disposizione del cane o rabboccare le ciotole se non mangia, è sbagliatissimo e lo assuefi: ciotole in terra massimo 20 minuti a orario, sempre stessa dose sia che mangi la razione precedente, sia che non la mangi e piuttosto se inizia a rifiutare devi diminuire i dosaggio in modo da incrementare il senso di fame sul pasto successivo e stimolare la richiesta naturale dell’animale). Se salta i pasti piuttosto somministra del nutriplus gel e un complesso di vit B per stimolare l’appetito.
      Per il discorso cibo è difficile darti indicazioni su cosa sia meglio senza avere altri dati sul caso, però intanto ti consiglio di applicare le cose dette.

      Sulla femmina invece potresti risolvere anche solo variando l’alimentazione, inizia con una banale fish4dogs finest pesce bianco per 3 mesi e vedi se va meglio, magari la causa è solo qualche eccipiente usato o i troppi cereali/sottoprodotti. Se invece non migliora scrivimi e valutiamo. Inizialmente metti una goccia di lacrime artificiali 3 volte al dì e pulisci gli occhi con salviette oculvet per una decina di giorni 🙂

  24. Ciao Francesca, ho appena scoperto il tuo blog. Davvero molto interessante!
    Io ho un Cavapoo di 8-9 settimane e al momento sto usando le crocchette della Gain (small puppy), ma non sembra trovarle molto appetibili. Avresti qualche brand in particolare da consigliarmi? Vivo in Irlanda e nel negozio locale (petstop.ie) vendono Acana, Carnilove, Canagan… Ma anche qualunque altro brand acquistabile online andrebbe bene. Mi basta avere una tua opinione 🙂
    Altra domanda, hi mai pensato di aprire un gruppo Telegram?

    • Gruppo Telegram no a dire la verità 🙂 dovrei informarmi su come funziona e ho paura mi richieda un tempo incommensurabile a cui dovrei dedicarmi, ma valuterò, ti ringrazio del consiglio.
      Per quanto riguarda la Gain se intendi la small Elite è un prodotto leggermente sotto la media, per un cucciolo un po’ poca carne ad essere sincera e troppi cereali, ma sono marchi da allevamento usuali. La proteina non è sicuramente di prima scelta e la dicitura prodotti provenienti da impianti di trasformazione inquietante, quindi se puoi cambiala 😀 . Un passaggio graduale in 15 giorni aggiungendo ogni 5 giorni il 25% di crocchette nuove alla dose. Ti sconsiglio però un salto proteico così alto con i prodotti che citi visto che parti da questo perché potrebbe avere problemi, lascia fino a 7/8 mesi un puppy a proteina media, poi nel passaggio ad un adult si valuta.
      Dal rivenditore che citi la Red Mills Go native puppy salmone è una buonissima alternativa (attento ai dosaggi) o se vuoi stare su pollo e riso a prezzi più contenuti piuttosto la Leader puppy small che è sempre migliore di ciò che dai ora 🙂

  25. Ciao Francesca complimenti sei bravissima!
    Ti chiedo un consiglio, per i rottweiler mi puoi indicare la migliore crocchette per cuccioli e adulto.
    Grazie

    • Ti ringrazio, ma insomma non è che esista una crocchetta più indicata su di una razza in generale, conviene valutare che tipo di vita farà il tuo cane… vive all’esterno? Com’è il clima nella tua regione? Il cane è caratterialmente vivace? Farà dell’attività fisica? Con che cibo lo stai alimentando attualmente? Ha manifestato qualche problema? In questo modo ho una serie di dati per darti dei consigli più mirati.

      • Ho due di rottweiler una cucciola di 6 mese e una di 3 anni e mezzo, loro sono Dinamite pura, molto spinti!
        Sto preparando loro per fare delle gare.
        Io gli alleno 3/4 volte alla settimana. Camminata in salita, trotto, nuoto, trascinare…
        La cucciola camminata, scatto con la pallina insoma la faccio allenare giocando.
        Quindi ancora sta in sviluppo non la sforzo però bisogna mangiare bene per il suo sviluppo.
        Io sto al centro Italia nelle Marche qui c’è un può di umidità. Loro vivano all’esteno.
        Loro mangiano la Royal canin.
        Cucciola la max puppy mattina + 500gr carne sera
        La adulta max adult + 300gr carne + 300 gr pesce la sera.

        • Di base il cibo Royal senza esigenze veterinarie non lo amo, le composizioni non mi fanno impazzire sono sincera, altro dettaglio se fai dieta mista andrebbe ben calcolata, eventualmente valutato se vuoi fare una BARF o casalinga cotta, ma comunque bilanciata con il pasto di crocche per non fare pastrocchi. Marchi da usare ce ne sono molti ma sinceramente ora dai una crocchetta molto povera di carne e ad alto tasso di cereale per dare da subito prodotti molto spinti, rischi delle diaree. Guarda comunque le Brit care, le Golden eagle fresh meat, le Ownat, Metropets fa anche buoni prodotti grain free tutti italiani che vanno molto bene (ti lascio un buono sconto del 15% se vuoi provarle KRW-RLEZ). Poi puoi aggiornarmi su come proseguite o eventualmente scrivermi su whatsapp se ti serve un aiuto per il supporto nutrizionale.

  26. sto utilizzando ownat ipoallergenico lamb come mi ha consigliato, i miei due alani pesano 75 kg. quindi debbo dargli 700-750 gr. al giorno, ma dimostrano di aver ancora fame, cosa posso fare? pensavo al riso soffiato, può essere una soluzione?
    grazie
    Alberto

    • Mi servirebbero le età dei cani, se sono castrati e se vivono all’esterno per farti una valutazione di dosaggio attendibile. Detto questo il modo migliore per capire se una dose sia sufficiente sarebbe monitorare il peso e la struttura, molto spesso i cani su questo tipo di prodotti si mostrano molto golosi 😀 . Riso soffiato no non servirebbe a nulla sbilanci la dieta e fai assumere un riempitivo inutile, piuttosto se lo tollerano puoi dare uno spuntino intermedio di frutta grattuggiata, yogurt bianco intero senza zucchero e se sono cani che bruciano molto e stanno fuori ora che arriva l’inverno si potrebbe integrare con del grasso bovino in polvere Grau. In ogni caso fai una valutazione in tali termini, se poi tollerano bene puoi provare anche il maiale o il grain free che sono più nutrienti a parità di dose.

      • i miei alani hanno 22 mesi, pesano ambedue 75 kg. stanno fuori se non fa troppo caldo e se non fa freddo, altrimenti stanno in casa, prima dei pasti li invito a correre, dopo il pasto li tengo chiusi per evitare rischi di torsione per circa 3-4 ore. Proverò il grasso Grau, l’Owenat è gradita dai cani, se qualitativamente è paragonabile alla Golden vado avanti ma se lei ritiene più valida Golden non vi sono problemi a prenderla.La somministrazione giornaliera di 750 gr. quindi è corretta?
        Grazie per la sua disponibilità
        Alberto

        • Guarda se la gradiscono e stanno bene non ti consiglio di cambiare, al massimo come ti dicevo nelle stagioni più fresche puoi usare gusto maiale o il grain free. Il dosaggio indicativo per alani con queste caratteristiche è intorno alle 3400 kcal quindi a seconda che siano più o meno attivi sei sui 870/920 gr considerando le esigenze di razza. Se stai dando meno comunque valuterei come va il peso, prima di aumentare i dosaggi. Eventualmente come ti dicevo puoi lasciare quella dose e aggiungere il grasso Grau.

  27. buongiorno, ho una malinois di 7 mesi e le stob dando regal. mi trovo da dio. il mio moroso ha preso il pacco di benvenuto di area dog e sono un po indecisa se provarlo perchè mi sembra un cambiamento un po troppo drastico e non vorrei “rovinare” la mia cucciola. qualche consiglio?grazie mille in anticipo

    • Capisco la tua preoccupazione se ti trovi bene 🙂 detto questo se volete provare il prodotto che citi sarà sufficiente fare un cambio in 15 giorni, sostituendo ogni 5 giorni il 25% di prodotto vecchio con il nuovo, in questo modo hai un valido metodo per valutare come va questo pressato senza arrecare danno al cane, nel caso vedessi che è poco tollerato a livello intestinale puoi tornare al vecchio marchio fino al passaggio all’adult. I dubbi sul cibo dell’area dog li avevo già espressi in un altro commento e non riesco al momento ad aggiungere altro… avevo qualche dubbio sui riferimenti di omega e integrazioni di micronutrienti.

  28. Buongiorno bellissimo blog, spiega tutto molto chiaramente…complimenti!!!! Le chiedo, per un golden di 15 mesi pensavo di passare da regal salmone (di cui si é stancato….é diventato un golden che non corre verso la ciotola….tristezzaaaa) a bianco line agnello 51%..integrando con omega tre in perle, e poi restando nel marchio ogni due mesi cambiare proteina….cosa ne pensa??? Avrebbe consigli x il mio caso, maschio intero che aveva problemi di forfora con il pollo…ora scomparsa.

    • Ho qualche dubbio sul prodotto che intende usare, per una serie di ragioni di provenienza e preparazione delle farine che usano per le materie prime, ma anche per le loro composizioni che hanno un alto tasso di farina di carne quindi molti cani devono seguire un percorso molto attento di inserimento altrimenti avranno feci molli e rigurgito. Vista la razza e il prodotto da cui proviene se vuole stare sul pressato a freddo meglio Dr. Ziegler, Tribal, Bellfor… altrimenti la Edgard & Cooper, la Ownat hypoallergenic o la Dog’s love sono buone alternative per i Golden.

  29. Buongiorno Francesca. Ho un pastore maremmano maschio puro di 7 mesi. Appena preso l’allevatore e anche il mio veterinario mi hanno consigliato Hill’s puppy large al pollo. Non ha mai avuto problemi digestivi o altro ma andando a a rifornirmi a maxizoo,i ragazzi del negozio, mi hanno consigliato una marca secondo loro migliore che aveva molti più tipi di gusti e anche migliore dal punto di vista qualitativo. Questa marca è la select gold e mi hanno detto che anche come prodotto è nettamente migliore di Hill’s. Ho provato a prendere 2 confezioni di Select gold sensitive junior agnello salmone e patate e il mio cane non ha dato segni di intolleranze o altro. Volevo un tuo parere su queste 2 marche.Come prezzo più o meno sono li. La select gold costa qualcosina in più ma ha anche 1kg in più di prodotto. Non so se ho fatto bene a passare a questa marca visto che tutti mi dicevano che hill’s era una delle migliori in precedenza; ora mi sento dire che select gold è nettamente superiore, ma senza risconti di esperti veterinari. Grazie mille per il tuo tempo, aspetto tua risposta , grazie

    • Buonasera 🙂 sono molto sincera e non nascondo di non amare i prodotti della Hill’s visto l’uso di carni e derivati non meglio definiti e massicce dosi di cereale misto sulla maggior parte delle loro linee. Detto questo il prodotto della linea Select Gold Complete, sebbene presenti numerose lacune di etichetta, dal mio punto di vista ha una composizione migliore del primo marchio, quindi appoggio la sua scelta. Suggerisco comunque se avesse la possibilità, di acquistare marchi certificati e superpremium di categorie un pochino superiori, magari ordinandoli in rete per risparmiare qualcosina: Simpsons Sensitive o Brit care o Monge Grain Free fanno cose migliori a prezzi convenienti in modo da cercare di dare un po’ più di carne certificata e meno mais al cane. Le proteine lavorate non sono una cosa che amo in etichetta, perché provengono da lavorazione di parti poco nobili dell’animale. Qualora comunque non avesse possibilità e il suo cane continuasse a non avere problemi, resti pure su quel marchio.

  30. al fine di non causare torsione ai miei alani dopo la somministrazione del pasto li tengo in ambiente chiuso. Quante ore debbono trascorrere prima di aprirli nuovamente e scorrazzare in lungo e largo? grazie anche per le altre indicazioni che gentilmente mi ha già dato
    Alberto

    • Le suggerisco di attendere 3 o 4 ore prima di far correre i cani in spazi aperti. Grazie a lei della riconoscenza 🙂

      • Buongiorno,
        Chiedo cosa ne pensa delle crocchette Bianco-Line e delle crocchette marchio CuorMio, entrambi italiani. Sto usando da mesi le prime per i miei due chihuahua, ma ho visto che contengono strutto.. le CuorMio sembrano formulate meglio ma costano tantissimo in rapporto, non so cosa fare… grazie per una sua risposta!

        • Primo marchio in passato ha mostrato poca chiarezza sulla provenienza delle materie prime e su come vengano ottenute le farine che utilizza per comporre il prodotto, in seguito le ricette che spesso davano problemi di acidosi sono state notevolmente migliorate. Ancora poco chiaro il reperimento di queste farine comunque quindi fino a che non ottengo risposte esaustive resto titubante. Secondo prodotto che cita ha un prezzo caro, diciamo che si tratta di una buona operazione di marketing e gioca sul packaging e sul “cane di lusso”, ma il prodotto rispetto al mercato europeo non è concorrenziale, esistono marchi attualmente sul mercato con composizioni più articolate e precise e ingredienti di pregio che costano meno. Può guardare ad esempio essiccato ad aria reidratato The innocent pet che è molto appetibile perché ha orma di piccoli snack semi-umidi, meno lavorato e con dosaggi inferiori; oppure anche il Buddy cotto in forno ad esempio, di questa però in formato small al momento è uscito solo il gusto tacchino, altrimenti può informarsi sui formati del cotto in forno Lakefields che comunque non raggiunge le cifre del marchio italiano.

  31. Buongiorno. La mia piccola è una meticcia di taglia piccola, al momento pesa 11.6 kg, e ha 7 anni appena compiuti. Fa vita molto sedentaria, i suoli movimenti sono limitati a corsette in cortile e alle scale di casa, uscirà 10 minuti al giorno. Ha sempre avuto fin da piccola il problema delle ghiandole perianali che non si svuotavano. Da anni le sto dando secco Trainer Fitness Agnello per cani sotto i 10 Kg. e le ghiandoline vanno decisamente bene anche se noto una lacrimazione che non mi sembra molto normale ma forse può essere tipica perchè sembra incrociata con un volpino. Purtroppo ora la linea Trainer è cambiata quindi c’è molta più carne e non c’è più agnello nè anatra. Non so proprio a quale secco passare. Stavo guardando Monge superpremium o Equilibria Marpet o Toto ipoallergenico. La mia scelta non dipende dal costo bensì dalla qualità per evitare problemi ghiandole perianali e altri eventuali, tipo lacrimazione. Cosa mi consiglia? Marche migliori?

    • Suggerisco per la lacrimazione di provare a togliere per un periodo alimenti allergizzanti contenuti nei prodotti trainer come i cereali misti per cercare di capire se il cane ha una sensibilizzazione ad un qualche ingrediente. Non amo le nuove composizioni di Trainer sinceramente, preferivo le precedenti, ma non tanto per l’aggiunta di proteina lavorata perché non è quello il male, piuttosto per l’inserimento in tutti i loro prodotti attuali del mais. In ogni caso chiusa la parentesi Trainer per il discorso delle ghiandole anali le suggerirei di prendere i cibi della Golden eagle linea Hypoallergenic che sono molto superiori, certificati HACCP e con grassi bassi adatti alla sua cagnolina, qualora non potesse permettersi questo prodotto può valutare la nuova linea di Prolife grain free alla sogliola e vedere se la lacrimazione migliora. Vanno anche bene le linee di Vetline Holistic linea classica. Tra i marchi che cita la Monge non la suggerisco per le stesse ragioni per cui non va bene la nuova Trainer; Equilibria è già un marchio che va meglio, sulle linee Low Grain deve però fare attenzione perché soprattutto in certi gusti il carboidrato è parecchio quindi l’apporto energetico finale per un cane che fa vita sedentaria dovrà essere calcolato attentamente sui dosaggi; infine la Toto Hypoallergenic sebbene di nuovo contenga proteina lavorata è il prodotto più in linea con le sue necessità perché contiene molta fibra e questo favorirà lo svuotamento delle ghiandole, sul discorso lacrimazione invece non ci è dato saperlo fino a quando non si testerà il prodotto sul cane.

  32. Ciao a tutti. Ho due gatti sterilizzati .Mao 5anni 7kg,Keira 14 mesi 4kg diciamo entrambi molto più alti e lunghi della media…cmq troppo peso! La loro salute ê buona .Ho scelto di provare prodotti Dalla Grana e Carnivore primo umido e secondo croccantini.piacciono molto,ho scelto gluten Free ecc ….cosa mi dici ,sono di qualita..?GRAZIE

    • I prodotti che ha scelto sono assolutamente di qualità, se deve mantenere il peso consiglio gusto agnello e cinghiale della Carnilove o anche il marchio Granata Pet sterilized se le servisse un prodotto da alternare, mentre per gli umidi ha ampia scelta di gusti, ora la linea Dalla Grana si è arricchita di una nuova linea di sfilaccetti che vanno molto bene. Cerchi comunque di prediligere la somministrazione degli umidi in modo da ridurre le kcal complessive durante la giornata.

  33. Salve Francesca complimenti per il suo blog e la preparazione.
    Ho una bassottina di 11 mesi sterilizzata, prima alimentata con Simpsons che le causavano stipsi, provato sia agnello che anatra, stesso problema. Ho pensato male, credendo di fare un salto di qualità, di alimentarla con solo umido terracanis linea classica…ahimè in meno di un mese dalla sua perfetta forma di 4 kg mi è arrivata a 3,5kg apparendo molto denutrita, tant’è che si è beccata anche un raffreddamento da difese basse…ora vorrei ritornare ad una buona crocca che le permette senza rinunciare alla qualità, di ritornare al suo peso forma. Non fa attività all’aria aperta ma nei suoi movimenti anche a casa è molto veloce e vispa oltre ad alternare orette di sonno durante il giorno. Vorrei per lei una crocca che usi, senza manipolazione eccessiva e preservandone le proprietà, una buona materia prima. E ne approfitto per chiedere se il passaggio deve avvenire in maniera netta…adesso le sto cucinando io qualcosa, vitello e verdura…premetto che finora non ha mai mangiato pollo, tacchino e pesce nelle crocchette…le ho preparato in questo frangente 1 sola volta il Merluzzo.
    Sono Necessari i fermenti? Se si quale mi consiglia in questa fase di passaggio. Grazie mille.

    • Le cose che descrive su Simpson e Terra Canis sono comuni a molti cani, se cerca dei prodotti molto genuini e senza lavorazione le indico l’essiccato reidratato The Innocent Pet, si tratta di quadratini di cibo essiccato e quindi non lavorato molto golosi, con dosi relativamente basse, che i cani in genere adorano 😀 , o ancora, con un costo leggermente inferiore, il cotto in forno della Honest. Queste sono le due cose più naturali che possa trovare sul mercato, a basso rischio, e in formato pratico come quello delle crocche. Altrimenti se volesse continuare con dieta fresca sarebbe meglio fare un piano pasti bilanciato e controllato, in questo caso se ha necessità la invito a scrivermi per indicarle la soluzione più opportuna. Sui probiotici trova un ampio articolo sul sito, può trovarlo con la lente o nel menù a tendina BLOG. Necessari se il cane sporca male, ma li raccomando almeno 2 volte anno come rinforzo generale.

  34. Buongiorno Francesca e complimenti per il blog veramente interessante.
    Ho un dilemma che non riesco a risolvere…. sono settimane che non riesco a decidere quali crocchette far provare a Edo, il mio golden di 4 anni.
    Dalla nascita fino a qualche mese fa ha mangiato OPTIMANOVA SENSITIVE SALMONE E PATATA, poi su errato consiglio siamo passati x 2 mesi a MARPET GREEN FISH ma, purtroppo mi sono fidata senza leggere la composizione….. assolutamente da abbandonare subito, ora stiamo provando FARMINA N/D Grain free MERLUZZO/ZUCCA E ARANCIA ma non sono soddisfatta…. non le mangia tanto volentieri e le feci non sono perfette. Sto cercando da settimane la miglior crocchetta per Edo, mi sono letta di tutto e ho analizzato tante possibilità ma non ne esco, vorrei garantirgli un’ottima qualità, con il giusto mix di ingredienti sani e con la giusta composizione nutrizionale.
    Edo ha avuto qualche episodio di dermatite per questo vorrei restare sul pesce anche se poi, una volta individuata la marca giusta, dopo qualche mese, proverei a passare alla carne.
    La mia ricerca mi ha portato a individuare due marchi che, da quello che ho letto, mi piacciono molto EDGAR & COOPER e DELLA GRANA PURA NATURA. Mi convincono di più dei marchi più diffusi…. l’unica perplessità è se hanno le proteine troppo basse.
    Mi dai un consiglio?

    • Mi preme dirle intanto che il pesce non è la soluzione di tutti i problemi poiché vi sono molti cani sensibili alle istamine, quindi senza sapere se il cane soffra di questo problema non mi fisserei troppo sull’uso di questa proteina, quanto sul cercare di dare un prodotto più genuino possibile. Ad esempio della linea pumpink che sta usando funziona molto meglio il gusto cinghiale del pesce 😀 . Detto questo il livello di proteine e grassi non è adattissimo ad un golden quindi conviene abbassare il tiro se vuole stare su un estruso opti per Dog’s Love o Ownat Hypoallergenic, o se si ripresentasse la dermatite può usare la Golden eagle Hypoallergenic. Dalla grana come qualità è un pelo inferiore a queste anche se resta un marchio italiano di tutto rispetto. Edgard & Cooper invece è un estruso a basse temperature da fresco per questo ha una quota di carne di partenza inferiore, ma il processo di lavorazione (come nella Ownat) ottimizza la resa dell’ingrediente. Deve anche tener conto che se il cane è soggetto a dermatiti non può usare cibi molto spinti, poiché le crocchette non sono cibo fresco in cui la carne è una proteina nobile altamente digeribile, il più delle volte usare un prodotto con % analitiche elevate causa sovradosaggio con produzione di scorie che grava molto sulla cute, la scelta ottimale su questi cani sarebbe non andare sopra il 28% di proteina greggia. Se vuole andare invece oltre l’estruso può optare anche per cibi più sani come gli essiccati , anche se mi rendo conto che mantenere un cane di quella stazza potrebbe diventare oneroso, oppure dei pellet di qualità come Lakefiels, Dr. Ziegler o Gentle.

  35. Buongiorno,vorrei un consiglio su che crocchette dare al mio cucciolo corso di 8 mesi, vive in casa ma ogni giorno lo portiamo a fare una camminata visto che non ha la possibilità di stare in un recinto all’aperto. Io avevo visto le Purizon Puppy Large Pollo & Pesce – senza cereali, non so se a questa età posso già dargli le crocchette per cane adulto,o se lei ha un’altra marca di crocchette più indicata da dargli.Grazie infinite per i preziosi consigli.

    • Buongiorno 🙂 con questa razza può usare tranquillamente il puppy fino a 11/12 mesi, questo marchio è un buon prodotto e se si trova bene conviene mantenerlo fino al cambio adult. Altri prodotti validi che può considerare su questa linea sono Granata pet natural taste, Acana Singles, Virtus, Monge b-Wild o Ownat Grain free se vuole una estrusione con cotture più leggere, ma per variare come le ho detto aspetterei il passaggio all’adult.

  36. Salve, vorrei avere una sua opinione sul marchio ALdog, ho un american staffordshire di circa un anno e mezzo.
    Grazie

    • Non è uno dei miei marchi preferiti per alcune ragioni di etichetta, il marchio pur volendo puntare su marketing italiano di qualità ha delle composizioni che penalizzano il prodotto come l’uso di farine e l’eccesso di cereali misti e mais in ogni ricetta, che oltre che riempire il cane di fibra e carboidrato, qualora l’animale mostrasse sensibilizzazione renderebbero davvero difficile discriminarne l’origine. Altra cosa che lo declassa è l’uso di proteine lavorate non meglio definite di cui non si conosce origine e un discorso simile si può fare sugli additivi, non chiaramente specificati e in quantità davvero eccessiva (cosa che rispecchia la povertà della ricetta di origine e quanto perda in lavorazione) o sull’uso di cloruro di sodio come conservante e insaporitore, che personalmente non amo. Punti su prodotti più sani con carne a primo ingrediente e meno riempitivi.

  37. Ciao Francesca, buonasera… Vorrei un tuo parere sulle crocche Golden Eagle Hypo Allergenic Duck and Potato o Salmon and Potato che sto usando per la mia cockerina di 4 anni e mezzo dopo aver fatto molti cambiamenti. Finalmente penso di aver trovato il prodotto adatto a lei ma vorrei sapere cosa ne pensi.
    Grazie mille.

    Manuela

    • Non posso che appoggiare la scelta di questo marchio perché non solo usa ingredienti di tutto rispetto, ma è uno dei pochi marchi che attesta certificazioni tra cui le HACCP, devo dire che consiglio molto spesso questa linea soprattutto su cani sensibili con esigenze particolari sia dal punto di vista intestinale che cutaneo. Dà sempre ottimi risultati e i cani la mangiano volentieri, se ti trovi bene non cambiare o limitati a ruotare i gusti ogni 3 o 4 mesi 🙂

  38. ciao Francesca,
    molto interessante il tuo blog. Ho un bulletto francese di 2 anni che pesa 10 kili, mediamente piccolino rispetto alla media.
    Ha mangiato da quando è cucciolo exclusion, il pollo lo abbiamo eliminato da subito perchè aveva feci molli e lacrimazione.
    E’ un po di tempo che si lecca in maniera frenetica sempre le zampe ed ho paura sia l’alimentazione. ho provato fishfordog ma non ama particolarmente il pesce, ho anche provato anche exclusion Wildfield (maiale, coniglio e uovo) ma faceva una gran quantità di feci anche se era molto apprezzato.
    Ora vorrei cambiare e provare Taste of wild oppure simpson che dicono tutti trovarsi molto bene per questo tipo di cane molto particolare. Nella tua esperienza sai consigliarmi qualcosa di adato?
    grazie

    • Intanto grazie e mi scuso per il ritardo ma il sito era in aggiornamento… siccome sono marchi che ho usato con successo le consiglierei se ha possibilità di prendergli The innocent pet agnello o salmone se vuole una cosa molto sana e senza alcuna lavorazione o eccipiente, questo prodotto sarà assolutamente gradito dal cane perché ha un formato di piccoli snack. I due marchi che cita non credo le diano risultati ottimali per cagnolini delicati come il bulldog, di base comunque la Taste of wild in tutte le linee e i gusti contiene pollo. Simpsons non la darei per il semplice fatto che nonostante vada benino è piena di solfati. Se non puoi stare sul marchio che ti ho indicato per costi eccessivi opta per Golden eagle Hypoallergenic che su di loro va sempre bene.

  39. Gentile Francy. Posso chiederti di analizzare e dirmi la tua opinione riguardo la marca “ARGON” (https://www.argonpet.it/it/grain-free/). Il mio allevatore (amstaff) la utilizza da molto tempo e dice chiaramente che è ottima. Nei negozi è molto cara, 120€ per 20KG (linea grain free). Visto che gli sto facendo dei lavori, posso averla al prezzo di costo che paga lui. Sinceramente non mi interessa risparmiare 20-30€ rispetto ad altre marche se la qualità non è al livello di quelle top. Grazie, Marco

    • Il prodotto è tutto italiano ma poco conosciuto quindi ho pochi dati di utilizzo e posso solo farti un’analisi obiettiva di etichetta su questo grain free, senza considerarne la resa… etichettatura e ingredienti di tutto rispetto quindi ti è stata data una informazione assolutamente corretta, non avrei nulla da dire per poterti sconsigliare di prendere questo prodotto e valutare tu stesso se il cane risponde bene e comunicarmelo se vorrai 🙂

  40. Buongiorno,
    molti complimenti per il suo blog.
    Un consiglio: ho un meticcio di kg. 14 ca e 6 anni ca. che ad oggi alimento con simpson’s sensitive agnello e patate. Purtroppo non le ha mai amate molto ma essendo un cane che è molto delicato e sviluppa facilmente reazioni allergiche alimentari non ho mai osato cambiare. Ora però vorrei provare con qualche alternativa che possa gradire di più. Considerando anche che fa vita casalinga e che è sterilizzato, quale potrebbe essere una buona alternativa di crocchette? Sottolineo che avevamo già provato a passare all’umido ma è allergico al nichel probabilmente (tutte le cose nella latta gli fanno sviluppare reazioni e prurito diffuso) Grazie mille in anticipo

    • Se vuoi alzare la qualità rispetto alla crocchetta di sicuro The innocent pet, se invece fosse un prodotto troppo caro e vuoi stare in linea con ciò che dai con Golden eagle Hypoallergenic Salmone o Anatra sei in una botte di ferro anche per il discorso di contenimento dei grassi. oppure ti segnalo anche la Dog’s Love.

  41. Ciao Francesca,

    ho letto tutto di un fiato il tuo articolo sull’alimentazione, una domanda.
    Ho un Barboncina Toy di 14mesi, da agosto ho notato che si gratta spesso, portata dal veterinario, abbiamo prima effettuato ciclo anti parassitario, poi siamo passati a controllare l’alimentazione, l’allevatore che me l’ha venduta mi usava Schesir monoproteico al pollo, poi siccome aveva un eccessiva lacrimazione, sono passato a fisch for dogs con scarsi risultati “non mangiava”, poi siamo passati ad alimentazione fatta in casa “riso, carote e carne trita”, il prurito c’è sempre allora abbiamo deciso di provare ad eliminare i cereali…
    Ora stiamo usando Prolife Grain Free ma non le piace molto….

    Cosa mi consigli ??

    saluti e buon anno

    • Se ha problemi di appetibilità e vuole ridurre al minimo gli allergeni prenda The innocent pet agnello o salmone, con un cane così piccolo è fattibile perché le dosi sono minuscole e resterà soddisfatta. Le consiglio di stare attenta a cosa usa per lavarlo e pulirlo, eviti ogni tipo di salvietta o maschera, lo pulisca con acqua e amido di riso e dia un rinforzo di omega. Utili anche fialette allerderm per riequilibrare il film cutaneo. Continui a usare antiparassitario per pulci e acari.

  42. Buonasera, inanzitutto complimenti per il suo blog.
    Le chiedo consigli per il nostro cane.
    Premetto che è un cane guida per non vedenti, Labrador femmina sterilizzata di 2 anni di piccola taglia sui 25 kg.
    Volevamo cambiare marca di crocchette ed eravamo Incerti tra due Marchi: maoripet Grain free agnello o Edgard Cooper agnello.
    Le chiedo un parere tra queste due marche o se mi sa consigliare lei un qualcosa di più valido.
    La ringrazio molto per la sua risposta e le rinnovo i complimenti per il suo blog.

    • Buonasera e grazie 🙂 mi scuso per il ritardo ma erano in atto aggiornamenti del sito, tra i due marchi è superiore la Edgard & Cooper per il processo di lavorazione a basse temperature quindi le consiglio di prediligere questo marchio. Le segnalo inoltre eventualmente anche la Dog’s Love, se vuole una alternativa che abbia ricetta simile ma qualità superiore alla Maoripet.

  43. Grazie mille per l’ottimo post.
    Ho bisogno di un consiglio. Cane femmina incrocio labrador/pastore tedesco, età 4 anni, peso 28 kg circa. Attività abbastanza intensa (frequenta 2/3 volte alla settimana una pensione diurna all’aperto per 8 ore, gli altri giorni esce regolarmente almeno 1h al giorno durante la quale gioca con la palla e con altri cani in modo continuo).
    Come antiparassitario, uso Simparica tutti i mesi + Collare scalibor.

    Causa problemi di intolleranza, sin da cucciola, con i consigli del vet, ci siamo orientati su un prodotto monoproteico grain free (Monge Superpremium Anatra e Patate). Mangia quello da anni (circa 370-390 grammi al giorno), a cui abbino i premietti Acana con anatra cruda.
    Le cose vanno abbastanza bene anche se, ad intervalli più o meno regolari, le tornano i sintomi dell’intolleranza. Questi si esplicano in: prurito sulla pelle (anche se non le vengono bolle e, nei rari casi, risolviamo applicando nei punti critici una crema), un po’ di gastrite (qualche vomito e rifiuto del cibo secco; risolviamo dandole umido e suddividendo la razione giornaliera in molti pasti), soprattutto OTITE e formazione di cerume (che si affronta con Surolan o equivalente per una settimana).
    La situazione è abbastanza gestibile, nel senso che i sintomi descritti si verificano 3/4 volte all’anno e ormai riusciamo ad affrontarle in qualche modo. Tuttavia, sto pensando da tempo a provare a cambiare l’alimentazione per vedere se le cose migliorano.

    Non vorrei fare troppi danni, in passato cambiando crocche ho solo peggiorato le cose, quindi ho cercato prodotti con formulazione simile. Tra questi, mi sembra che le Simpsons Sensitive Adult all’Anatra abbiano una composizione abbastanza simile al Monge Superpremium Anatra e Patate e un costo paragonabile.
    Cosa ne pensi? A me sembrano valori nutrizionali molto simili, quindi forse non ha nemmeno troppo senso cambiare, ma non sono espertissimo.

    Grazie mille per il prezioso aiuto.

    • Se vuoi un prodotto migliore con certificazione HACCP che sia in linea con quello che mangia ora e che sembra tollerare, ma per cercare di migliorare il microbiota interno e limitare questi problemi di sensibilizzazione ti consiglio la Golden eagle Hypoallergenic gusto anatra o salmone, alternabili. Mi permetto anche di consigliarti almeno 2 volte l’anno, oltre che al bisogno, per cicli di 3 settimane un rinforzo probiotico ad ampio spettro (trovi un mio articolo sui probiotici da preferire cercando nella lente o nel menù a tendina BLOG), un supporto ulteriore di acidi grassi Omega 3 a cicli di 3 mesi ed eventualmente utilizzo di fiale cutanee Allerderm o spray Idraderm in modo da avere una cute sempre correttamente idratata. Sulle otiti da acari funziona anche bene fare lavaggi con Otodine e dopo mezz’ora gocce Aca cerulen se il Surolan dovesse dimostrarsi poco efficace. Per il controllo delle gastriti suggerisco di fare sempre almeno 3 pasti al giorno in modo da ridurre i periodi di digiuno e facilitare la digestione, nei periodi acuti prima di ricorrere ai farmaci si può usare un supporto di Pilorex dopo i pasti. Su Simpsons pur essendo un prodotto che va benino devo segnalare i molti solfati e il fatto che possa dare stitichezza, quindi se vuoi cambiare opta per la Golden, costa leggermente di più ma ne vale la pena… piuttosto la potete alternare.

  44. ciao francesca..cosa ne pensi delle crocchette forza 10 legend digestion/skin?
    il mio cane adulto di taglia medio/grande è un pò sensibile in generale e di intestino e negli ultimi anni gli sto dando forza 10
    cosa mi consigli? cè di meglio della forza 10 legend ?tipo pensavo alla monge
    grazie

    • Se vuoi dare un prodotto migliore di quello, adatto ad un cane sensibile, punta sulla Ownat Hypoallergenic che ha un processo di lavorazione innovativo ed è molto tollerata, oppure puoi dare la Dog’s Love o la Golden eagle Hypoallergenic. La linea di forza 10 legend è un prodotto abbastanza buono perché utilizza farina di acciughe e quindi pesci disidratati senza carcassa, la composizione è senza dubbio migliore delle linee di Monge superpremium, invece la b-wild se è sensibile di intestino potrebbe darti feci molli, l’unica utilizzabile potrebbe essere la grain free acciughe o anatra ma non si discosta molto da quella che dai ora. A questo punto se vuoi cambiare e fare un salto a qualità superiore, se possibile scegli i marchi che ti ho detto sopra, altrimenti il grain free di Monge va bene :-).

  45. Ciao Francesca, è sempre un piacere leggerti. avrei da farti una domanda: sto dando le crocchette pressate a freddo della Naturalvetal che leggo da te giudicate a medio contenuto proteico, ma buone. Solo per incentivare il mercato italiano, volevo passare alle Bianco Line Pet, sempre pressate a freddo e con molta più scelta nei gusti. Non mi pare tu l’abbia mai trattata come marca,e mi piacerebbe avere un tuo consiglio, anche se premetto che i miei due pelosi da quando mangiano la Naturalvetal non hanno più problemi di piodermite, che purtroppo si presentava con l’estruso. Grazie mille.

    • Sono stata una delle prime persone a recensire questo marchio appena uscì, con commenti favorevoli all’idea e alla promozione di ditte italiane (molti commenti che trovi sui siti che le promuovono derivano dal mio vecchio articolo 😀 ), purtroppo però ad oggi devo ammettere che queste linee di pressati stanno nascendo un po’ come funghi assecondando le mode del momento, ma peccano in moltissime cose. Di fatto tali pressati vengono tutti ottenuti da farine lavorate di carne di cui spesso non si conosce né il processo di ottenimento né l’origine, alcune ditte sono anche state multate per problemi di tale natura, quindi fintanto che non saranno fornite queste garanzie e risolti i gap di etichetta non mi sento di consigliare marchi di questo tipo; al di là dei reali problemi che si sono riscontrati nel loro uso e dovuti ad eccessi di farine disidratate che inducono nell’animale forme di acidosi metabolica, spesso accompagnate da feci molli o vomito. Per carità queste ditte italiane stanno cercando di migliorare le loro ricette, ma sui pressati ancora non possiamo competere con altri prodotti europei più sani e genuini. La stessa Naturavetal ad alcuni soggetti dà qualche problema sulla consistenza fecale per l’alto contenuto di fibra, ma se i tuoi cani stanno bene non ti consiglio un cambio. Se vuoi un’alternativa puoi orientarti su Dr. Ziegler o Lakefields che offrono migliori garanzie. Se invece vuoi fare un salto di qualità rispetto ai pressati, di cui ricordo non vi è letteratura d’uso sui cani e partono tutti da farine per la loro realizzazione, consiglio di dare uno sguardo agli essiccati di The innocent pet o i cotti in forno Honest che hanno una composizione qualitativamente migliore priva di lavorazioni.

  46. Buongiorno Francesca, le chiedo cortesemente se può indicarmi una buona crocchetta per il mio chihuahua di 5 anni che perde 4 kg!!
    Ho provato tante marche ma a causa di feci molli ho continuato a cambiare. Ora gli sto dando Lilys Kitchen organic ma sto notando che si gratta continuamente le orecchie.
    La ringrazio tantissimo e complimenti.

    • Buongiorno Donatella, intanto le consiglio di far controllare queste orecchie poiché se il cane ha un otoacariasi andrebbe trattata, o comunque va compreso se ci sia un’otite esterna prima di poter attribuire il problema al cibo. Un’altra cosa poco chiara è cosa intende con “perde 4 kg”, intende che il cane debba dimagrire? Di base piuttosto comunque può usare anche il gusto agnello che è adatto a soggetti più sensibili o se le occorre una linea più leggera per poter aiutare il peso dell’animale le indico la Brit care mini light sterilized. Resta inteso che se l’animale è realmente obeso sarebbe meglio orientarsi su una alimentazione di umido tipo exclusion diet hypoallergenic o puntare su una dieta fresca adatta e appositamente formulata.

  47. Che ne dici della Bianco line e dall’Aniwell (biologici)
    Vedo che non hai citato queste due marche. . . Le ho scovate navigando alla ricerca del meglio per la mia cucciola di 4 mesi di Akita (che ho da un mese)
    Proveniva dalle Brit (salmone e patate) sponsorizzate dal suo allevatore. Ora ha già provato anche le Edgard e Cooper e le Acana (sempre con il pesce unica fonte proteica) ,ovviamente mescolate alle precedenti. Non mi sembra molto entusiasta di entrambe 😑.Sarei atratta, dopo averne molto ben letto, dei pellet pressato a freddo tipo Naturavetal (al salmone ovviamente😉) che ne dici? Mentre scarto a priori maiale e pollo di qualsiasi marchio
    Grazie e complimenti per la tua pazienza e chiarezza.

    • Innanzi tutto mi preme metterti in guardia su questi cani perché sono soggetti molto complicati da gestire, molto spesso è nella loro natura saltare i pasti e non essere entusiasti dei cibi che si propongono loro, devi però stare attenta a non cambiare in continuazione prodotti perché arriverai presto all’esasperazione e ad avere un cane con grossi problemi di gestione della risorsa cibo, quindi scegli un prodotto di qualità e poi fermati su quello variando i gusti ma senza andare alla ricerca del cibo miracoloso che mangi sempre perché non esiste. Devi iniziare già da ora a imporre una educazione più rigida nei riguardi della ciotola, ponendo in terra e se non mangia togliere dopo 15 minuti, senza imboccare, aggiungere extra o proporre varianti, casomai la dose deve essere ridotta fino a quando il cane riprende a mangiare di gusto, è una razza che si assuefa facilmente. Altro guaio di questa razza è quello di avere diversi problemi gastrointestinali e cutanei per cui non tutti i cibi vanno bene, per la mia esperienza quelli che al momento danno risultati migliori sono Golden eagle hypoallergenic e la Ownat Hypoallergenic, che puoi anche alternare e variare nei gusti, su qualunque altro prodotto in questa razza ho perplessità… alzare il carico proteico oltre il 26% infatti opacizza molto il pelo e li predispone alle struviti. Nello specifico siccome mi chiedi dei pressati ci sono molte riserve sull’uso di questi nuovi prodotti, se vuoi una indicazione su cibi di questo genere su di loro puoi provare la Tribal o Lakefields o Dr. Ziegler gli altri prodotti non te li consiglio, Naturalvetal contiene tantissime fibre e spesso i cani hanno problemi sulle feci, Bianco line non ha tracciabilità delle farine che utilizza nei suoi pressati e l’uso di farine di carne a quelle quote sugli akita non funziona, molti altri pressati spesso non sono appetibili, hanno grosse lacune in etichetta e mancano di micronutrienti essenziali oltre che spingere il cane a bere e urinare in maniera spropositata. Altro dettaglio in cui non cadere è lasciarsi persuadere dalle promesse di human grade o bio che fanno perdere di vista la composizione effettiva, perché poi di solito si pecca in altre cose come l’uso delle farine e dei lavorati proteici nei prodotti della Aniwell. Inoltre a mio avviso la linea di crocchette usa una miriade di carboidrati misti che non mi convincono su questi cani e il gusto di pressato che offrono nasce da proteine lavorate ed è come detto prima una quota altissima e non nobile che per l’akita non va bene.

  48. alberto santoni : Marzo 3, 2020 at 2:29 pm

    cosa è successo , da ottobre 19 non la sentiamo più, peccato!

    • Nei prossimi giorni risponderò a tutte le richieste inoltrate, scusate l’attesa ma ho dovuto aggiornare tutto il sito a causa dei rinnovi dell’hosting. Prometto di evadere a breve tutte le richieste in sospeso 🙂

  49. Ciao,la mia Luna é un incrocio chihuahua volpino ( pesa 7 kg ) ha 2 anni, é sterilizzata vive in appartamento e ha un giardino a disposizione, pensavo di provare un alimentazione grain free come Orijen fit&trim oppure ho visto la nuova linea Virtus di arcaplanet….ho visto che entrambe le marche hanno un energia metabolizzate intorno ai 3500 é troppo ? Cosa ne pensi ? Un alimentazione così può sovraccaricarla ?

    Grazie e complimenti per il blog.

    Ale e luna

    • Buongiorno e grazie 🙂 il problema può non essere il quantitativo kcal che è assolutamente nella media quanto l’apporto di proteine, per rientrare in un range opportuno per il suo cane bisognerebbe dosare molto scrupolosamente un cibo del genere che arriva al 42% di proteina, poiché non sono molti i cani che sopportano questi regimi. I problemi più diffusi di un sovraccarico vanno dall’alitosi, alle feci molli, al prurito, alla forfora, quindi senza aver prima fatto un biochimico per verificare le funzionalità epatiche e renali dell’animale sono regimi, che su cani di casa e non da lavoro, non consiglio poiché potrebbero esserci esigenze metaboliche o congenite del suo cane che implicano l’uso di proporzioni più moderate. Inoltre andrebbe capito se il suo cane tende al sovrappeso o meno per valutare se ci sia la reale esigenza di usare un cibo a basso contenuto di grassi. Come avrà capito non sono molto a favore di questi cibi molto spinti e studiati per cani che vivono a temperature molto più basse delle condizioni in cui stanno i nostri cani domestici, se vuole una alimentazione di questo genere si orienti sulla più moderata linea Singles di Acana o di Ownat o Granata Pet Natural taste o ancora sui disidratati e cotti in forno The innocent pet, PURA petfood, Lackefields, Honest, Altudog, Eden semiumido… Hanno certamente range più in linea per il suo cane. Sulla Virtus ho invece alcune perplessità perché sebbene il prodotto sia più in linea con il suo cane, i grassi greggi sono molto alti (17/18%), quindi è bene che il cane faccia molto movimento e non tenda ad ingrassare. In ogni caso può usare qualunque cibo abbassando il dosaggio consigliato del 10% in modo da considrare la sterilizzazione, e solo se il cane ha problemi di sovrappeso accertarsi che i grassi in etichetta non superino il 14%.

  50. Buongiorno, col mio meticcio di un anno e mezzo dopo un primo breve periodo di Trainer ha mangiato Brit Care (sia agnello che salmone) ma faceva troppo feci. Sono passata a Farmina N. D. Low grain ma noto un peggioramento del pelo e problemi agli occhi. Pensavo di provare con Simpson o Edward Cooper o Golden Eagle. È un cane sui 10 cani molto magro e super vitale, corre come un indemoniato.

    • Mi sento di tranquillizzare che se le feci sono formate spesso sono solo proporzionali al quantitativo di fibre ingerito, quindi questa cosa non deve spaventare o spingere a cambiare cibo senza particolari ragioni, sottolineato questo ha fatto un salto proteico e di grassi molto alto che ha destabilizzato l’animale quindi è meglio che passi ad un cibo più moderato in tal senso. I tre marchi che cita sono molto diversi tra loro, non solo per prezzo ma anche come qualità. Simpsons tra i 3 è il meno caro ma anche il più mediocre, pur essendo un cibo che va bene è in una fascia di qualità premium, contiene parecchi solfati e nelle linee sensitive è un cibo che può dare stitichezza soprattutto nel gusto agnello, se vuole stare su questa linea provi dunque il sensitive salmone o anatra. Edgard & Cooper invece è un cibo con una tecnica di estrusione nuova a basse temperature, è molro digeribile ma anche questo contiene più fonti di fibre quindi non è detto che rispetto alla Brit le feci diminuiscano, dovrebbe provare il prodotto per almeno 3 mesi per fare un bilancio, magari gusto salmone o agnello che sono i più tollerati e piuttosto nutrienti per cercare di aiutare anche il cane sul peso. Golden eagle se non ha particolari problemi intestinali per usare un ipoallergenico, che potrebbe essere una soluzione buoona per aiutare l’intestino del cane, sulle altre linee usa di nuovo molta fibra. Mi permetto di consigliarle magari la Dog’s Love o anche la Eden semi-umido anatra/trippa se vuole stare su prodotti di qualità con una buona resa, oppure il gusto Pacific Pilchard di Acana. Detto questo cibi utilizzabili ce ne sarebbero moltissimi e vari, ma se vuole restare sul formato classico della crocca posso fare queste considerazioni.

      • Il salto proteico e di grassi l’avrebbe fatto nel passaggio da Trainer a Brit? Mi scusi ma è il mio primo cane e sto cercando di comprendere quale sia la soluzione migliore per lui. È comunque un cane molto vivace e sempre affamato e nonostante sia comunque di costituzione magra, se prendesse un pochino di peso non mi dispiacerebbe. Vorrei rimanere sul monoproteico, a tal proposito Edgard e Cooper e Dogs love si equivalgono o una è preferibile all’altra? Rimarrei sempre su Agnello e Salmone come proteine principali come scelta e su crocchette e non umido o semiumido (in base a consigli che mi sono stati dati, sembra anche per la pulizia dei denti). Tanto Freddie si divora tutto 😁 Grazie mille per la sua competenza e gentilezza.

        • No, salto proteico e di grassi mi riferivo alla scelta di dare N&D. Se è un cane molto attivo e magia tutto dia pure la Dog’s love si troverà bene e dovrebbe mettere peso. Pulizia denti non centra molto il fatto di dare una crocchetta, è più un fattore di acidità gastrica, quindi importa la qualità di ciò che si dà da mangiare.

          • Purtroppo in questo particolare momento è problematico acquistare le Dog’s love. Ho ordinato le Edgard & Cooper e le proverò per un po’ di mesi facendo un cambio graduale. Poi, se non dovessero andare bene e se Dog’s Love ricomincia a consegnare in Italia, cambierò. Seguendo i suoi consigli ho ordinato anche un probiotico (microbiotal). Il suo blog è una grande fonte di consigli e spunti che spesso, purtroppo, i suoi colleghi non danno. Buona giornata

          • Grazie del riscontro, mi faccia poi sapere come si sta trovando 🙂

  51. alberto santoni : Marzo 13, 2020 at 9:48 am

    Buon giorno Francesca, ho seguito le sue indicazioni per i miei Alani, Ownat ipoallergenico lamb e poi Pork per la stagione fredda,passare poi al gran free (pollo e tacchino) significa scadere in qualità rispetto all’ipoallergenico ? Poi a parte Golden eagle che costa un patrimonio, c’è altro marchio di alta qualità per sostituire Ownat che talvolta ho riscontrato ha qualche difficoltà nella consegna ? Ownat comunque è gradita,peccato che in Italia ha poco mercato e questo la penalizza nella distribuzione con tempi lunghi.Come antiparassitario, specie contro la lesmaniosi usare collare Scalibor + pipette Expot è una buona soluzione? Grazie

    • Buongiorno a lei 🙂 no assolutamente il Grain free Ownat è un cibo egualmente valido, ha solo un contenuto proteico più spinto quindi non è detto che tutti i cani rispondano bene come la variante ipoallergenica che ha un range di utilizzo molto più ampio. Se i suoi cani rispondono bene anche a questa linea senza cereali può usarla in tranquillità. Un altro buon marchio estruso di pari qualità è ad esempio la Dog’s love oppure le proposte di Granata pet sono interessanti di cui trova qualcosa anche su Zooplus.
      Per consigliarle sulla Leishmaniosi andrebbe capito dove abita, ma comunque l’accostamento Scalibor + Exspot non è opportuno, entrambi contengono piretroidi e sono deboli sulle pulci, quindi sovraccarica con pochi effetti su queste ultime. Se utilizza Scalibor meglio che utilizzi una protezione semplice per pulci e zecche. Gli spray naturali coadiuvanti poi sono sempre utilizzabili, così come i rinforzi di omega 3 per rinforzare il sistema immunitario in vista dell’estate.

  52. Patrizia Zanaga : Marzo 15, 2020 at 4:05 pm

    Buongiorno, sono affascinata dalla sua competenza e dai suoi consigli molto dettagliati. Ho una Golden retriever di 10 mesi che non gradisce affatto le crocchette. Ho provato Monte, Prolife e ora Farmina ma senza successo. Vorrei un consiglio per scegliere delle crocchette di qualità e appetibili.
    Grazie infinite.

    • La ringrazio 😊 faccia attenzione perché 10 mesi è un’età difficile per via del primo calore, quindi momenti di inappetenza o di salto dei pasto possono essere frequenti. Meglio non cedere proponendo le crocchette al pasto successivo ed eventualmente riducendo temporaneamente il dosaggio fino a che il cane mangerà più volentieri. Di base se inizia a cambiare troppi marchi perché il cane rifiuta il cibo diventa un circolo vizioso. Provi comunque a proporre la ownat hypoallergenic o la dog’s love che di solito piacciono e non stufano.

      • Buon giorno
        Anche io scrivo per il mio border collie
        Credo di aver fatto un po di casino e sarei grata per un buon consiglio
        Adesso ha quasi 9 mesi e non so cosa fargli mangiare
        Appena portato a casa gli davo una sottomarca con poco pesce e molti cereali perche era quello che mangiava su consiglio di un negozio sono passata ad acana pollo , gli piaceva e lo mangiava volentieri, ma si grattava molto e aveva perso pelo e sottopelo inoltre 20 minuti dopo mangiato,diventava iperattivo ed incrontrollabile
        Il vet ha suppostoche possa essere allergico e mi ha consigliato farmina,che mangiava
        A seimesivomitava ed aveva la dissenteria per he aveva contratto la giardia,
        Curata con panacur ed un mese dopo il sostituto del vet.dato che era ancora presrnte la giardia e stato curato con un antibiotico diversoe sono cominciati i guai
        Non ma giava piu e faceva pipi maleodorante con aloni aranciati o rosati
        Per farlo ma giare ho contunuato a fare casini continuandoa cambiare cibi
        Gli davo farmina von gastrointestinal poicona,tri umidi per invogliarlo.
        Stavo male perche da mangione e diventato anoressico
        Ho cambiatoancora con monge crocchette conumido niente
        Sono passata a monge wild anatra , mangiava a malapena una volta
        In questi giorni aggiungo a monge wild anatra anche umido congusti diversi.
        Niente mangia solo se aggiungo un po di formaggio
        La mio richiesta e:
        La linea carnilove e valida?
        E meglio questa o brit care
        Un border collie deve mangiare ad alto contenuto proteico?
        Aiutatemi per favore. grazie per la competenza dimostrata nell articolo mi affido completamente

  53. alberto santoni : Marzo 17, 2020 at 8:47 am

    buon giorno Francesca, è un piacere sentirla nuovamente, ho seguito le indicazioni che mi ha dato per una eventuale alternativa ad Ownat, e ho visto che sia Dog’s love che Granata pet possono essere valide alternative, ma nella sua esposizione iniziale faceva riferimento che oltre alla qualità dei componenti era importante la lavorazione degli stessi e mi sembrava che Lei stimasse Ownat per l’estrusione a bassa temperatura, gli altri due marchi utilizzano la stessa tecnologia?
    In merito agli antiparassitari i miei alani vivono in collina a 500msl alle pendici del Pratomagno, non abbiamo problemi di pulci e zecche ma di flebotomi,quindi Scalibor + Expot va bene? Grazie

    • No si tratta di estrusione normale ma rientra nei 120 gradi quindi temperature comunque basse rispetto alla media. Inoltre la qualità degli ingredienti di partenza e la composizione sia analitica che di etichetta garantisce comunque un prodotto di qualità ad alta digeribilità, per cui possono essere una valida alternativa.
      Sull’uso dell’abbonamento scalibor + exspot non resto comunque favorevole perché somministra praticamente una dose doppia di piretroide al cane, questo non solo non le garantisce comunque copertura maggiore ma potrebbe nuocere all’animale. Se siete una zona ad alto rischio leishmania resterei sullo scalibor cambiato ogni 4 mesi in estate e valuterei con il veterinario l’iniezione di Letifend. Per aiutare gli animali si possono anche dare omega 3 o dileishmun a uso interno. Piuttosto dovrebbe capire se serva anche una protezione per la filariosi, che personalmente le consiglio di fare…

  54. Buongiorno, complimenti per l’articolo.
    Ne approfitto per chiedere un parere in merito alle Bravery Lamb, crocchette grain free di una società spagnola. Le ho introdotte nel 2019 al posto delle Acana Lamb e mi sto trovando bene.
    Il difetto principale é la reperibilità nei negozi, le ho trovate solo in alcuni Shop on line.
    In questo periodo complicato per l’approvvigionamento, sto avendo difficoltà nel reperirle e, pertanto, arrivato il momento di valutare una alternativa di qualità (nelle mie intenzioni).
    Ho letto di molti brand che suggerite, mi potete indicare a vostro parere un prodotto di qualità grain free, possibilmente con Agnello? Altra domanda, un rivenditore mi ha suggerito Prolife (crocchette) che non ho trovato tra quelle indicate, le conoscete e come si posizionano in termini di qualità ?
    Il mio cane è una femmina di media taglia di 5 anni, attività media.
    Grazie
    Alessandro

    • Buongiorno, intanto grazie 😊, allora intanto le confermo che alcuni prodotti non appaiono perché l’elenco è in aggiornamento e lo sto riscrivendo: il prodotto di Prolife, come altri, era precedentemente in lista e verrà aggiunto a breve. Per il resto il prodotto che usa è un prodotto medio proteico piuttosto valido, e se si trova bene può continuare tranquillamente ad usarlo. Linee simili con stessi parametri analitici trova la Dog’s love, la Dalla grana pura natura, la Ownat hypoallergenic o la Brit care ad esempio che sono tutti marchi molto validi che aggiungono al disidratato una parte di polpa fresca, cosa che su procedimenti di lavorazione più delicati non guasta. Prolife invece (linea grain free) è abbastanza similare e sull’etichettatura non si può dire nulla di penalizzante, unica nota secondo me è la minore appetibilita di un prodotto che stufa più in fretta. Per il resto i risultati sui cani sono normali… chi li usa in genere si trova bene, anche se il raffronto con altri cibo potrebbe penalizzare il prodotto italiano.

    • P.S.: anche Edgard & Cooper è molto valido ma cambia totalmente genere passando da un prodotto disidratato estruso ad un estruso di carne fresca e cottura a vapore… il passaggio è certamente vantaggioso ma i costi del prodotto sono superiori. Lily’s agnello invece ha parametri troppo bassi per il suo cane quindi non glielo consiglio, dimagrirebbe…

      • Buonasera Francesca, grazie per la pronta risposta e ancora complimenti per la qualità del blog.
        Mi sono convinto ed ho ordinato sul sito del produttore le crocchette Edgard & Cooper all’agnello, che proverò ad introdurre un po’ per volta.

        Grazie
        Alessandro

  55. Gentilissima Francesca seguendo le sue risposte circa gli alimenti credo che si generebbe meno imbarazzo se Lei restringesse a pochi marchi di alta qualità le eventuali scelte dei lettori ed anche per favorire la loro diffusione; faccio un esempio, se Ownat vendesse di più in Italia, non avremo i problemi di consegne. Ho menzionato questo marchio che mi aveva suggerito e non penso di abbandonarlo a meno che Lei ci dica che c’è di meglio.Inoltre sarebbe interessante se ci indicasse a seconda delle taglie quali marchi possono essere più idonei.Ultima domanda, attualmente utilizzo l’ipoallergenico, passare al granfree sempre di Ownat è un peggioramento? Grazie

    • Mi spiace ma non posso restringere le indicazioni (a parte che non comprendo se intenda a riguardo delle indicazioni personali o in generale nell’articolo), lo scopo dell’articolo è solo quello di insegnare a leggere un’etichetta e far capire la differenza di qualità sulla base di un’etichettatura, nel particolare invece a chi mi contatta indico gli eventuali marchi che possono andare bene e che sono certa non daranno problemi al cane, quale e come sceglierlo dipende poi dalla disponibilità del proprietario e dalla reperibilità. Chi poi avesse dubbi tra uno o due dei prodotti che ho indicato e non sapesse scegliere può fare ulteriori domande. Non sono una veggente, né sono affiliata a marchi di alcun genere, quindi indico ciò che è di qualità e per mia esperienza può essere adatto ad un cane in un determinato momento. Non è di mia competenza occuparmi di marketing o reperibilità dei prodotti, quelli sono compiti che spettano ad altri addetti. Sottolineo che per etica non sono tenuta a promuovere un marchio rispetto ad un altro. Se per i suoi cani ho suggerito ownat per le caratteristiche esposte, non vuol dire non ci sia di meglio o per altri cani vadano bene. Provi lei a sfamare i suoi cani con The innocent pet ad esempio 😅… Nella scelta si deve fare un rapporto qualità/prezzo/benefici/rischi. Inoltre non è questione di razza o taglia, è una questione di soggetto specifico, quindi impossibile generalizzare. In un articolo si può solo dare una indicazione generica su contenuto proteico e di grassi, poi la scelta del marchio va personalizzata su questioni metaboliche e di attività soggettiva che pregiudicano dalla razza.
      Il passaggio dall’hypo al grain free comporta un salto proteico alto come le avevo già detto, non vi è perdita di qualità, ma va valutato quanto i cani poi tollereranno il nuovo prodotto in termini di feci, alito o altre manifestazioni di sovraccarico. Se le è comunque capitato di utilizzare il gusto maiale esso ha parametri più vicini al grain free…

    • Non so se già conosce questo sito… Le lascio un buono sconto extra per le ownat.
      PROMO-VET10
      https://www.pet4people.com/it/

  56. Buongiorno,

    Da tempo acquisto crocchette pressate a freddo, ma mi hanno detto che quelle che usavo non van bene: per la questione di troppo riso e mancanza contenuti per la Reico Champion e scarsa qualità carne in Real nature (cold-pressed).
    Inoltre mi hanno sconsigliato il riso in favore delle patate.
    Mi hanno consigliato queste marche di pressato a freddo:
    -wilsons
    -Healthydog
    -Bellfor
    -Bianco-line (che sto pensando di prendere)
    Pareri su queste marche?
    Inoltre il mio cagnolino noto che ha molta più pipì e la tiene più diffucilmente: spesso leggo che è dato dal metodo pressato a freddo, quindi sinceramente non so se tornare all’estruso oppure provare con una via di mezzo come cottura al vapore…

    Grazie,

    • I marchi che le hanno consigliato hanno grossi limiti… non entro nello specifico ma si va dal quantitativo di feci abnormi, alla sete eccessiva fino all’acidosi metabolica quindi non gliele consiglio.
      Se vuole stare sul pressato provi il GENTLE DOG FOOD che è quello che al momento mi sta dando risultati migliori può iniziare dal gusto capra e patate che è il più leggero e tollerato per valutare come va. Poi si possono comunque usare anche i gusti pesce o carni bianche. Oppure si può orientare sulla TRIBAL che ha una parte di carni fresche. Questione riso/patate: non vi è nessun tipo di preferenza in questa lavorazione perché entrambi sono ridotti in farina prima di essere pressati quindi la digeribilità è la medesima, la cosa importante è piuttosto la proporzione del carboidrato sul prodotto finale e sarebbe meglio avere un prodotto integrale se sceglie il carboidrato. Il riso sarebbe da evitare solo se il suo cane avesse una sensibilità accertata.
      In ultimo parlando del processo di pressatura, è normale che il cane sia portato a bere di più perché come spiegavo prima si tratta di farine pressate (il cibo viene essiccato e ridotto in polvere), non di cibo crudo come alcune ditte erroneamente sponsorizzano, quindi l’umidità del cibo viene tutta persa ed è giusto che il cane si reidrati dalla ciotola. Ovviamente anche tra i pellet vi sono differenze ed alcuni possono far bere più di altri, quindi su questo fattore dovrà valutare se si ripete.

  57. Buongiorno Francesca,
    innanzitutto ringrazio per le delucidazioni sulle crocchette dato che è un mondo difficile da affrontare, almeno per me. Vorrei chiederle un aiuto riguardo l’alimentazione della mia maltesina di 1 anno. E’ un po’ delicata sia nei gusti che nella digestione. Ho provato diverse marche tra queste anche Edgard & Cooper. Quest’ultime ho dovuto sostituirle perchè aveva problemi di coprofagia che si sono conclusi con il cambio di crocchette. Con altre marche invece ho avuto problemi di feci molle e alcuni episodi di vomito. Al momento mangia Tribal anatra e patate. Le feci sono formate ma in quantità esagerata rispetto alle dosi di cibo (60 gr. al giorno). Inoltre tende a grattarsi molto in varie zone del corpo. Vorrei provare a sostituirle con le Lackefields o altro pressato che non superi il 25% di proteine perchè altrimenti inizia a lacrimare. Ringrazio per i consigli che potrà darmi.

    • È possibile che il cane abbia il transito un pochino accelerato, è normale comunque con i pellet che facciano più feci perché hanno tanta fibra. Mi raccomando gli antiparassitari. Intanto se non ha problemi di costi le prenda THE INNOCENT PET che per i Maltesi va benissimo, oppure le segnalo un pellet che ha una resa migliore GENTLE DOG FOOD capra. Provi così.

  58. Daniel Cavallaro : Aprile 6, 2020 at 8:00 pm

    Ciao ho letto tutto il suo articolo e vorrei un suo consiglio: io ho un jack russell di quaso 10 mesi che mangia monge puppy al salmone… Mi trovo bene in generale, però vorrei cambiare prendendo un prodotto migliore dopo svariate ricerche e opinioni mi sono focalizzato su optimanova, edgard cooper e brit care. Lei cosa mi consiglia?

  59. Buongiorno Francesca. E prima di tutto complimenti per il sito.
    Ho un Akita Americano di 7 mesi, fino ad oggi alimentato con crocchette classiche di qualità (canine caviar, regal, ecc.).
    Vorrei passare a qualcosa di ancora meglio.
    Il dubbio è: disidratato (PurePetFood), cotto (Lakefields) o pressato a freddo (Buddydog)?
    Oltre ai marchi vorrei capire i singoli vantaggi/svantaggi delle varie alimentazioni…

    Grazie mille in anticipo…
    Francesco

    • Pure pet food non lo consiglio molto per un Akita sarebe decisamente dispendioso e di scarsa resa, eventualmente meglio essiccato PURA PET FOOD da idratare con acqua se è propenso ad alimentazione di tipo BARF; cotto in forno BUDDY invece è forse il più indicato per la razza e per i riscontri positivi avuti, a differenza del precedente dove gli ingredienti vengono essiccati ad aria qui l’impasto è cotto a basse temperature e tagliato a tocchetti, il prezzo è decisamente più abbordabile e la digeribilità molto alta; ultima soluzione della Lakefields sicuramente è una alternativa valida ma ho meno riscontri sull’utilizzo, il prodotto è preparato come il BUDDY HONEST ma contiene meno carne e più frattaglie e i pacchi se non ricordo male sono più piccini, per un akita diventa impegnativo, la dose risulta più alta rispetto al precedente. Tra le 3 scelte proverei il BUDDY. Interessante anche la proposta del pressato a freddo DR. ZIEGLER per loro.

  60. Buongiorno Francesca, ti faccio i miei più vivi complimenti per il sito.
    Vorrei se possibile un parere, ho un Dobermann di 9 anni e 49 kg a cui ormai da diversi anni sto dando da mangiare come crocchette Virtus nei vari gusti, le quali vengono prodotte solo per arcaplanet e mi sto trovando benissimo, il cane ha un pelo perfetto, mantiene il pesoforma, le feci sono perfette ed è pieno di energie.
    Adesso però sopratutto in questi giorni mi è caduto l’occhio su un’altro marchio, ovvero Primeval Diet, le quali secondo la scheda sembrano molto simili alle Virtus con la sola differenza che Virtus produce sacchi da 7,5 kg mentre primeval da 20 kg quindi direi anche come prezzo sono molto piu convenienti.
    Chiedo quindi un tuo parere se Primeval come marchio e ingredienti si può ritenere migliore uguale o peggiore rispetto a Virtus e le eventuali differenze con svantaggi e vantaggi dell’uno rispetto all’altro.
    Ringraziandoti anticipatamente, un caro saluto Cosimo

    • Se posso permettermi per salire di qualità le suggerisco la OWNAT grain free che ha un processo di estrusione diverso e a basse temperature, la resa è nettamente buona. Fa pacchi da 14 kg ma il prezzo è competitivo se li compra dal rivenditore italiano. Può guardare info sulla ditta nel sito diretto OWNAT e trova il rivenditore italiano sul sito pet4people.com (sconto PROMO-VET10). I due marchi che cita invece sono equiparabili ma non è dato sapere se la Primeval le darà gli stessi risultati… le posso solo dire che sono ricette diffuse e sperimentate da più marchi quindi in genere la risposta è buona, su alcuni gusti ha più carne della proposta di Virtus.

  61. Domenica Basile : Aprile 22, 2020 at 1:13 pm

    Buongiorno, ottimo blog, complimenti!
    Vorrei cambiare alimento e vorrei un consiglio;Ho 3 chihuahua, 2 maschi di 9 e 6 anni ed una femmina di 6, tutti sterilizzati. Il maschio di 9 è leggermente in sovrappeso e cercavamo un prodotto che lo aiutasse un po’ per questo problema… in generale sono tutti e 3 cani abbastanza sedentari e tranquilli, proprio come indole, forse la femmina è un po’ più attiva. Attualmente mangiano farmina merluzzo zucca e arancia ed ho visto che non è il top…. navigazione su vari siti ho trovato della pure Dog, cosa ne pensi? È un buon prodotto? Mi potrebbe aiutare per i problemi di peso o è troppo calorico?
    Grazie

    • Pure dog intende il pressato a freddo o il liofilizzato? Di base comunque il pressato per i chihuahua non lo consiglio molto di solito non è così appetibile come piccoli croccantini o essiccati. Se ha necessità di contenere i prezzi e trovare un marchio che va bene per tutti guardi la brit care mini, fa anche una linea light per il controllo del peso e la qualità è buona. Poi andranno eventualmente valutate le dosi dei singoli. In alternativa se non ha problemi di prezzo esistono anche prodotti di natura diversa dalla crocchetta, ma lì dipende dalle esigenze del singolo.

  62. Buonasera Francesca, ho una barboncina che farà 8 mesi il 28 aprile, mangiava Royal Canin starter poi puppy, ha iniziato un po’ a grattarsi e ho voluto cambiare anche per avere un prodotto di qualità superiore, sono passata a Farmina ND pollo e melograno e ha iniziato a grattarsi di più cosi sono passata a Farmina ND agnello zucca e melograno, ma dopo due settimane dal cambio totale continua ad avere feci molli, meteorismo intestinale e a grattarsi. Un mio amico veterinario mi ha consigliato di passare al pesce e volendo passare già alla linea adult, lui mi ha citato Monge o Almo Nature o Natural Trainer, lei cosa mi consiglia? la cagnolina vive in casa e facciamo si tre passeggiate al giorno, quando finirà la quarantena faremo sicuramente più movimento, ultima cosa sarà sterilizzata per ora ancora no. Attendo consigli grazie

    • Diciamo che la scelta non è stata così felice perché il sintomo che mostra il suo cane è tipico del sovradosaggio proteico non correttamente metabolizzato, doveva cambiare proprio marchio e non solo gusto, non è questione di pesce ma di cibo non adatto come contenuto di proteine e grassi, inoltre lo sbalzo che ha fatto passando da Royal a Farmina ha creato uno squilibrio del microbiota interno perché si trattava di cibi troppo differenti: è passata da un cibo quasi del tutto privo di carne a uno che ne conteneva troppa… insomma ora unica alternativa è abbassare il tenore proteico di quel secco e fornire dei buoni probiotici intestinali e acidi grassi. Non consiglio nessuno dei 3 marchi comunque… Se non ha problemi di prezzi avendo un cane così piccino e delicato le prenda essiccato The innocent pet, altrimenti guardi i formati mini di Dalla grana pura natura secco o semiumido, sono di qualità superiore a quelli che cita e hanno una buona resa.

  63. Salve, ho letto l’articolo con grande interesse…
    Ho un golden di 11 mesi e 35kg,quindi diciamo leggermente sopra la media.
    E’ con noi da soli 3 mesi e ha periodicamente episodi di diarrea. E’ stato curato 2 volte per la giardia e i farmaci hanno peggiorato la situazione. Il veterinario che lo segue pensa che questi episodi siano dovuti ad un insieme di cause: farmaci, stress per il cambio di famiglia e forse intolleranza a qualche componente del mangime. Gli diamo oasy monoproteico, ma stiamo valutando un cambio con un altro prodotto, che sia buono ma non eccessivamente costoso perchè non è l’unico animale che abbiamo…cosa mi consiglerebbe?
    Grazie mille

  64. Buongiorno Francesca, ero alla ricerca di crocchette di buona qualità e casualmente ho scoperto il suo blog. Complimenti per la sua preparazione e per l’articolo ben dettagliato ed esaustivo. Ho un Saluki di quasi sei anni, a settembre del 2017 si ammala di una brutta epatite atipica (negativo a tutti i test effettuati), che supera, però gli scatena una anemia autoimmune dopo 10 giorni. Grandi dosi di cortisone con aggiunta in seguito di immunomodulatore. Ha una seconda crisi anemica in agosto del 2018, di nuovo cortisone mentre l’immunomodulatore non era mai stato sospeso. Rispetto alla prima volta la sua ripresa è stata più lenta e faticosa però ora sta bene ( certo non corre più come prima) e ha raggiunto un equilibrio con i farmaci, praticamente il cortisone a dose minima a giorni alterni e l’altro farmaco. Non ha mai avuto bisogno di trasfusioni. So che non è corretto ma per farlo mangiare con appetito e ammetto di averlo viziato, ho spesso mescolato le crocchette con carne macinata, prima congelata nel frizer del frigorifero per qualche giorno e poi ben cotta, variando le carni. Nei mesi freddi tutto bene ma con i primi, forti caldi di giugno andava quasi in diarrea. Le crocchette erano della biofarm/si land al pesce.Togliendo la carne i problemi pian piano scomparivano solo che lui mangiava proprio per sopravvivere. Lo scorso novembre mi è stato regalato gastrointestinal biome della Hill’s e da allora mangia quello con aggiunta di tanto in tanto di qualche cucchiaiata di carne per insaporirgliele. All’inizio grande suo entusiasmo verso questo alimento ora si è stufato. Mi piacerebbe tornasse ad avere la massa muscolare e il tono che aveva prima di ammalarsi certamente adeguato al suo essere levriero. Quale alimento di alta qualità tra gli estrusi mi consiglia?, non ha nessuna allergia alimentare, forse però, i tanti farmaci presi hanno indebolito il suo apparato digerente. Grazie in anticipo della risposta. Paolo.

  65. Ciao ho un bulldog francese di 7 mesi. Mangia crocchette Fish4Dogs finest al pesce bianco puppy. Tra qualche mese passeremo all’asult e sono indecisa a se passare alle Edgar&cooper al salmone o se continuare con le adult Fish4Dogs. Premetto che ha avuto problemi con le crocchette che le davano in allevamento perché (probabilmente) intollerante al pollo.

    • Salmone della Edgard & Cooper è piuttosto grasso rispetto a quella che date ora, sul bulldog meglio Salmone hypoallergenic di Ownat o Golden eagle. La cottura di Ownat è similare ad edgard… se vuole provarla le lascio questo buono sul sito pet4people.com PROMO-VET 10. Interessante anche la proposta al pesce di Dog’s love.

  66. Buonasera, avrei una domanda in merito alla durata del cibo umido una volta aperto. Sto usando l umido della edgard e cooper da 400 mg ma ne uso un po al giorno solo per rendere più appetibili le crocchette secche (farmina). Una volta aperto quanti giorni può essere tenuto in frigo? Grazie

  67. roberto butera : Maggio 9, 2020 at 4:32 pm

    salve ho un dalmata di sei mesi, ho provato virtus e carnilove ma le feci sono sempre maleodoranti a volte liquide?
    cosa mi consiglia come puppy , marchio italiano area dog , lukullus pressate a freddo?
    lei cosa mi dice sono molto confuso

    • Bisogna prima assolutamente capire la causa della diarrea, faccia fare test parassitologici e della giardia, come marchio su di loro va bene la Dog’s Love come parametri, le cose troppo spinte che cita sono eccessivamente proteiche soprattutto se ha questo problema. Le conviene comunque prima risolvere questo disturbo con una crocchetta a basso rischio che ripristini la flora batterica, prenda la golden eagle hypoallergenic o addirittura la forza 10 colitis fase uno se non ottiene miglioramenti, da fare per un periodo non inferiore a 3 mesi. Mi aggiorni su come sta… (la dose sarà da stabilire su peso ed età del cane perché sono crocchette non puppy).

  68. Non ho capito il motivo per il quale in questo Vademecum la Marca Real Nature non è

    presente in nessun elenco ?? me lo potete spiegare per favore grazie!

    saluti

    paolo

    • La marca che cita in realtà è presente, il problema attuale è solo che la lista è in fase di aggiornamento e non sono ancora stati analizzati tutti i marchi presenti nella lista originale. Come il marchio che cita sono assenti altri prodotti che reputo di qualità. Appena possibile l’elenco sarà ripristinato interamente.

  69. Valentina Filippini : Maggio 15, 2020 at 12:59 pm

    Buongiorno, ho letto con interesse il suo vademecum visto che è qualche tempo che valuto un cambio di alimentazione per la mia cagna (meticcia pastore di 5 anni, circa 25kg di peso). Al momento mangia circa 200g di Monge pollo riso e patate, che alterno di tanto in tanto con qualche mese di Monge coniglio e patate (con l’agnello della stessa linea invece ho riscontrato problemi digestivi con ricorrente dissenteria). Nella valutazione per il passaggio ad una nuova marca stavo valutando il passaggio al pressato a freddo, restando circa sulla stessa fascia di prezzo/giorno (o poco più).

    La cosa più difficoltosa e su cui vorrei un consiglio è circa il dosaggio: se seguissi le indicazioni dell’etichetta delle crocchette attuali il mio cane diventerebbe un boiler con le zampe!!!

    Come calcolare correttamente la quantità di cibo da somministrare partendo dai dati dell’etichetta?
    Grazie

    • Pressato a freddo sulla stessa fascia di prezzo di Monge non credo si trovi a meno di andare su marchi scadenti con scarsa tracciabilità delle farine che usano per produrlo. Con il pressato comunque in genere il cane dimagrisce e si sgonfia perché rispetto alla quota di carboidrato che trova in Monge si ha una netta differenza. Puoi orientarti su Lukullus pressato, forse unico abbordabile come prezzi e di qualità discreta, altrimenti visti i problemi che segnali passa a Simpsons Sensitive o ancora meglio Ownat linea ultra o Hypoallergenic grain freee che è un prodotto cotto a basse temperature (sconto PROMO-VET10 sul sito pet4people.com se vuoi provarle); con questi corri meno rischi di diarree rispetto a molti pressati in commercio. Per la dose non è così immediato farla, dovrei fartela per ogni cibo e va calcolato il fabbisogno metabolico del cane in oggetto e rapportato al contenuto kcalorico del cibo che si dà; le tabelle dietro i pacchi sono indicazioni sommarie e statistiche ma non è detto rispecchino le caratteristiche e i fabbisogni del singolo soggetto.

      • Valentina Filippini : Agosto 1, 2020 at 10:07 am

        Grazie della risposta!
        Interessantissimo il suggerimento di Ownat, marchio che non conoscevo, ma che prendo sicuramente in considerazione (il prezzo è assolutamente adeguato alle mie esigenze). Sullo shop che mi ha indicato ho notato anche linee per cani che tendono a ingrassare (Ultra Medium Light e Ultra Medium Sterilized). Sunny è sterilizzata e con la dose di crocchette che le somministro il peso resta stabile e corretto, ma ho sempre l’impressione che sia poco “soddisfatta” della quantità, essendo una cagna molto “centrata” sul cibo.
        Forse, utilizzando una linea “light” mi sarebbe possibile aumentare un poco le quantità, saziandola un po’ di più?

  70. Ciao Francesca,

    leggo con ammirazione il tuo blog e anche i tuoi commmenti esperti.
    Ti chiedo consiglio per la mia piccola cavalier king di 11 mesi intera (7kg): si stanca subito delle crocchette, siamo passati dal cibo di adozione royal canin a prolife sogliola e patate, successivamente 2 mesi di diarree e problemi intestinali (no giardia, no parassiti) e dopo esami vari siamo passati alle zd hills senza successo e infine alle ha purina (da 3 settimane).
    Ora la situazione feci pare stabilizzata, ma la cagnolina non ne vuole sapere di mangiare, anche con aggiunta di umido.
    So che potrebbe essere viziata, abbiamo provato anche a lasciarla a digiuno qualche giorno.
    Non sappiamo più che pesci pigliare, ho notato che con umido di manzo (prolife)mangia più volentieri, quindi stavamo pensando si prendere delle crocchette di carne..cosa ci puoi consigliare?
    ti ringrazio

    Valentina e antonio

  71. Ciao ho appena preso un cucciolo di golden retriever e sono indeciso fra le edgard cooper ed alpha spirit. Cosa mi consigli e quali sono le sostanziali differenze fra le due? Grazie.

    • Edgard & Cooper è certamente valido ma su di loro ti segnalo anche le Dog’s Love o le Ownat che funzionano molto bene. Per Alpha spirit dipende verso che linea sei orientato perché il semi-umido è eccessivamente proteico e rischi davvero feci molli a darle come alimentazione fissa, invece il tenderize The Only One va meglio, ma hai il gap che siano tutti multiprotein e diventa piuttosto complesso capire se un determinato ingrediente crea problemi. Altra importante differenza sta nel fatto che il prodotto non contiene solo carne ma anche ossa ed è percentualmente in accordo con regimi di tipo BARF, quindi farei attenzione sul puppy e valuterei prima da che alimentazione proviene per non avere diarrea.

  72. Ho un westy di 10 mesi femmina sterilizzata, cibo secco ho provato a fare il test nell’acqua delle crocchette e sono rimasta male le sto dando Carnilove salmone e tacchino e credevo fosse a freddo, non sono certa che sia il meglio per lei e vorrei un tuo consiglio , grazie

    • Mi permetto di dire che il test dell’acqua è una grande trovata pubblicitaria ideata dai divulgatori del pressato a freddo che ha valenza scientifica pari a zero… di fatto lo stomaco dei nostri animali non contiene acqua ma una complessa serie di sostanze tra cui acido cloridrico prodotto in abbondanza durante la digestione, che fa digerire anche pietre e ossa non solo una crocchetta, detto questo semplicemente sfruttano una banale reazione dovuta alle catene amidacee aggreganti quasi del tutto assenti nei pressati ed invece presenti nelle normali crocchette estruse. Questo permette al cibo di disgregarsi anche in acqua e non gonfiarsi. Un altro piccolo dettaglio è che questo fenomeno non ha nulla a che fare con la digeribilità di un alimento, infatti la digeribilità la fanno le materie prime… se lei compra un pressato a freddo di scarsi ingredienti e sottolineo che tutti i pressati, a parte rari casi non italiani, sono prodotti da farine la cui origine e ottenimento è spesso non nota, il cane non è detto la digerisca prima, semplicemente avrà in pancia un malloppone spappolato che galleggia invece che le crocchette… Quindi mi raccomando non credete a tutti questi spot fuorvianti ideati per vendere, ma considerate sempre cosa realmente date e se le ricette sono bilanciate. Carnilove è un ottimo marchio se il suo cane lo tollera bene può mantenerlo, faccia solo attenzione perché adesso che è stata sterilizzata il fabbisogno potrebbe scendere e sta dando un cibo bello nutriente 🙂 Passi pure all’adult…

  73. gentile dott.ssa Serri
    da aprile non la leggo più, Pensa di abbandonare questo impareggiabile servizio?

    • Purtroppo è complesso gestire tutto, rispondo anche moltissimo su fb e WhatsApp, il sito richiede tempistiche superiori e riesco a gestirlo un po’ meno in maniera efficiente, cercherò comunque di fare il possibile. Mi scuso per la latitanza 😀

  74. Buongiorno,
    a breve arriverà Amilcare, il nostro cucciolo di Labrador, e nonostante non sia la nostra prima esperienza, abbiamo vissuto con un volpino meticcio, siamo molto confusi su quale sia la migliore alimentazione (pressato freddo? barf? ecc…), e le possibili alternative di qualità facilmente reperibili.
    Gentilmente ci consigli una strada sicura?
    GRAZIE
    buona giornata

    • Le scelte sono tutte valutabili a patto di essere studiate in maniera mirata sul cane. Consiglio di fare inserimento in casa utilizzando il prodotto usato dall’allevatore anche per 15 giorni, per non esporre il cane a troppi cambiamenti e stressarlo inutilmente, poi mi riscriva e valutiamo insieme anche in base al tipo di alimentazione con cui è stato svezzato.

      • Buongiorno Francesca, grazie mille per la disponibilità.
        In nostro cucciolo, un Labrador nero di 65 giorni, è stato svezzato con lo starter della royal canin che l’allevatore suggerisce di utilizzare fino a tutto il terzo mese.

        Come suggerito stiamo proseguendo con lo stesso prodotto, ma seppur intenzionati a proseguire con il secco, fatichiamo a scegliere un valido proseguimento.

        Quali sono le valide alternative da considerare per il secco?

        grazie mille
        buona serata
        luca

        • Buoni secchi estrusi per questa razza che fanno un buon puppy può valutare Dalla Grana pura natura, Golden Eagle, Brit care salmone, Regal sensi bites, Simpsons Sensitive o per fare un saltino di qualità i prodotti di carne fresca estrusi a basse temperature Simply Canagan, Edgard & Cooper, Ownat Ultra. Infine le segnalo un cotto in forno Buddy pet food privo di estrusione. Diciamo che optando per questi prodotti di solito non si hanno problemi.

  75. FABRIZIO VIGNAROLI : Luglio 1, 2020 at 2:45 pm

    Ciao Francesca e complimenti….
    volevo gentilmente un tuo giudizio per le crocchette estruse della U.S REGAL,nelle composizioni large bread al tacchino e quelle al salmone ……GRAZIE….
    Fabrizio

    • Usale pure con assoluta tranquillità se ti trovi bene, è un buon prodotto 🙂 La variante al salmone contiene anche patata a differenza del tacchino, ma i parametri analitici sono similari e i due prodotti interscambiabili, puoi variare il gusto ogni 3 o 4 mesi.

  76. Salve Francesca,
    Mi hanno consigliato l’acquisto di crocchette della Reico.
    Ultimamente però il mio labrador di 5 mesi sta sviluppando molto cerume con le crocchette Dynamic di Reico.
    Lei cosa pensa di questa marca? Me ne consiglia una adattata alla mia cagnolina?
    Lei è un labrador di 5 mesi, pesa al momento 13 chili, la portiamo a spasso 2 volte al giorno per 45/50 minuti.
    Grazie Laura

    • Ho qualche riserva… non tanto sul prodotto ma sul perché le abbiano consigliato un cibo del genere. In primis non è un cibo per cuccioli e di per sé il suo cane ha necessità di più apporto minerale vista l’età e la predisposizione di razza per scongiurare patologie articolari. Inoltre andrebbe fatta una analisi del cerume per capirne la natura, batteri, acari, malassenzia e dare consigli mirati sulla cura; poi sicuramente il cibo sarà da cambiare… prova una cosa naturale come il cotto in forno BUDDY dal rivenditore The Family pet Store, dille pure che ti ho dato io il nome e spiega il problema. Prendi il puppy. Poi aggiornami su queste orecchie e vediamo se riesco a darti dei consigli mirati.

  77. il cane ha lo scalibor messo 15 marzo, lei suggeriva di sostituirlo ogni 4 mesi,, va bene, ma se lascio anche quello vecchio sono più tutelato per i flebotomi o è inutile o eventualmente danneggio il cane ?
    Francesca la vorremmo tutti più presente!!!!

    • Purtroppo è complesso gestire tutto, rispondo anche moltissimo su fb e WhatsApp, il sito richiede tempistiche superiori e riesco a gestirlo un po’ meno in maniera efficiente, cercherò comunque di fare il possibile. Per quanto riguarda la sua richiesta invece le consiglio la rimozione del vecchio collare, che comunque potrebbe tenere in una busta sigillata per altri 3 mesi nel periodo invernale. Lasciando il nuovo fino a dicembre. Lasciare due collari andrebbe a influire troppo sulla zona del collo rischiando di creare lesioni cutanee.

  78. Ciao Francesca, chiedo suggerimenti riguardo l’alimentazione dei miei cagnolini. Leon è un meticcio di 9 anni che ha sempre avuto problemi gastrointestinali nonostante lo alimentassi a Regal. Il vet dopo una serie di esami gli ha diagnosticato colite e da allora utilizzo forza 10 colitis fase 1 con ottimi risultati. Ho provato a passare al colitis fase 2 ma i sintomi sono ricomparsi. Ti chiedo: è possibile considerare, a questo punto il colitis fase 1 come alimento di mantenimento oppure esistono delle alternative da prendere in considerazione? Poi c’è Lupita, meticcia anche lei di 4 anni, con un problema di leggero sovrappeso. Mi sto perdendo nella vastità di prodotti sul mercato! Il vet mi ha suggerito advance weight balance, e la perdita di peso è stata molto veloce (1 chilo in 3 settimane). Che ne pensi? Hai suggerimenti? Grazie

  79. Salve, ho un incrocio spinone con del maremmano femmina di 9 mesi e mezzo(65 cm al garrese e circa 30 Kg di peso).
    Questo è il primo cane con cui utilizzo crocchette e,per fortuna al momento ne ho comprato solo 3 pacchi: le TOTO gastrointestinale,le oasy grain free adult agnello mono protein e Farmina N&D prime adult pollo e melograno.
    Quasi certamente ho scelto le crocchette in modo sconsiderato, ma sono solo tre pacchi quasi finiti (il cane ce l’ho da un mese).
    La cacca la fa un po’ oleosa ed un po’ molliccia.
    Al momento ho fatto molti sbagli sull’alimentazione, ma tutti in buona fede.
    Ad esempio ho mischiato le crocchette con umido cucinato da me, con ingredienti eccellenti(conosco quali sono i migliori) ma inserendo troppo umido e troppa varietà di ingredienti, quali varie carni lessate o ai ferri,carote, zucchine,piselli ed altri ancora ottimi, con l’aggiunta di semi di lino ed altro, quale riso …
    Mi sembra che i cani devono mangiare circa 10 grammi di crocchette per ogni chilo di peso e, ho letto qui che di umido bisogna dargliene pochissimo, però, le chiedo gentilmente Francesca se può indirizzarmi verso una buona marca di crocchette adeguata per il mio cane, tenendo conto che io vorrei comunque aggiungere dell’ottimo umido cucinato da me,in proporzioni adeguate e senza mai più aggiungere troppi ingredienti, insieme al pasto o saltuariamente, ad esempio durante la giornata.
    La ringrazio per i suoi splendidi consigli e, spero che mi risponderà…
    Grazie

  80. Buonasera, ho un siberian husky femmina di 4 anni che è stata appena sterilizzata. Da 2 anni ormai uso le crocchette farmina N&D. Ultimamente peto ho notato che il cane si grstta spesso e volevo un consiglio su un eventuale cambio di crocchette. Sto pensando alle Edgard e Cooper all agnello. È un buon prodotto e può fare al caso mio? Grazie mille

    • La crocchetta che cita può dare diversi problemi dato l’elevato contenuto proteico e di grassi sull’uso prolungato in cani di queste razze e non usati come cani da lavoro, non metabolizzano correttamente l’alimento e producono troppe tossine. Mantenga un apporto moderato che non superi il 28% in proteina e il 17% di grassi. Il prodotto della Edgard va senza dubbio bene, in linea con quello anche la nuova Sympli di Canagan. Se posso suggerire comunque visto il caldo si orienti verso Hypoallergenic di Ownat gusti agnello o Salmone. Le lascio un buono sconto sul sito pet4people.com PROMO-VET10. Per la sua razza dovrebbe funzionare discretamente.

      • Marco Arduini : Luglio 24, 2020 at 10:12 am

        grazie mille per il consiglio. Quindi potrebbe andar bene usare le crocchette Edgard e cooper magari nei mesi invernali e quelle che mi ha consigliato lei della ownat durante i mesi più caldi?

        • I due prodotti sono intercambiabili, non è che per forza debba fare il cambio se si trova bene con Ownat perché ci sono diverse linee utilizzabili come la Ultra o il Grain free classico se avesse necessità di dare una spinta in più per i mesi invernali, è un prodotto di solito appetibile e ben tollerato, il processo di cottura è il medesimo della Edgard ma contiene un po’ più carne. Lì poi sono scelte personali e potrà proseguire con il marchio che le dà maggiori risultati se ha piacere di provare nel tempo i due prodotti 🙂

  81. Grazie mille. Un ultimo consiglio. Poiché ormai è un po di tempo che fa queste feci molto molli posso dargli qualche prodotto che aiuti a ripristinare la flora intestinale? Può consigliarmi qualcosa

  82. Gentile Francesca,purtroppo la situazione del mio husky non è migliorata, anzi. Dopo quasi 2 settimane di feci molto morbide abbiamo fatto degli esami delle feci ma sono usciti negativi per giardia e altri parassiti. Mi hanno dato il drontal per 3 gg ma nulla, sempre liquide. Ora il veterinario mi ha consigliato una crocchetta monoproteica. L exclusion è un buon prodotto? Mi è stato inoltre consigliato di scegliere crocchette possibilmente arricchiti con Omega 3 e sostanze naturali (erbe officinali ed aromi) dal potere olistico antinfiammatorio. Puoi consigliarmi qualcosa? Sono davvero preoccupato perché ho paura che la situazione degeneri ulteriormente.

  83. Ciao! Grazie mille per gli ottimi consigli, molto chiari ed esaurienti…
    Se possibile volevo chiedere un parere sulle crocchette BRAVENESS GRAIN FREE AL SALMONE…
    Lascio un link di riferimento https://www.miscota.it/cani/braveness/cibo-naturale-grain-free-sensitive-ricetta-di-salmone

    Grazie mille!

    • Grazie a lei, allora questo prodotto come molti altri della medesima categoria non esplica l’uso della sola carne o di tagli usati, in generale si può dunque supporre usino l’intera parte commestibile dell’animale e non si può escludere uso di ossa come fonte di calcio/fosforo (cosa comunque abbastanza accettabile su prodotti di questa categoria); nello specifico gusto salmone, essendo un pesce piccolo con pochissima carcassa, rende questo discorso marginale e il prodotto si può considerare assolutamente valido. Una miglioria della più famosa Simpsons sensitive a mio avviso 😊

  84. Buonasera e complimenti per il sito. Ho letto un po di richieste e ne vorrei fare una anche io a proposito delle crocchette golden eagle. Vanno eventualmente bene per un cane con sintomi da malassorbimento intestinale? Perché sto provando da un po con il cibo intestinal della purina ma le feci continuano ad essere estremamente morbide e non formate.

    • Dipende dall’origine del malassorbimento, le hanno già fatto una diagnosi e sono stati valutati almeno tli, folati e b12? Con sicurezza posso intanto consigliarle un ciclo di microrganismi effettivi tipo Floratur EM per migliorare la condizione dell’apparato, poi per il cibo mi occorrerebbe qualche informazione in più.

  85. Buon giorno Francesca, ho letto con molto interesse tutta la corrispondenza del suo blog. Complimenti! Ho un Golden Retreiver che ad ottobre farà 11 anni. Non è mai stato un mangione ed è molto selettivo al cibo che gli propongo, se non piace non lo mangia e non lo sforzo. Se le crocchette sono unte non le mangia e così via. Pesa attualmente 33kg, da adulto è sempre stato tra i 32 e 34kg. E’ ancora agile, salta e cammina che è un piacere. Viaggia spesso con me cambiando zone geografiche per miei motivi di lavoro e famiglia. Sta volentieri all’aperto e quando siamo in appartamento esce almeno tre volte di cui una per una passeggiata lunga. Attualmente sta mangiando crocchette Primeval pollo e salmone. Solitamente durante l’inverno cambio con agnello. Desidero sapere cosa ne pensa della qualità scelta e considerando l’età e la razza quale dieta suggerisce per i mesi, anni futuri. La ringrazio ed ancora complimenti per il suo blog.

    • Buonasera 🙂 guardi il prodotto che usa è un prodotto di qualità, quindi se lei si trova bene non vi è nessuna necessità di cambiare, a meno che il cane mostri esigenze particolari con sintomatologia. Corretto il cambio nel periodo invernale con il prodotto più grasso. Posso suggerire a livello tutelativo di aggiungere una perla di Omegor Vitality o Duomega 1000 al dì come supporto.

  86. Buonasera ho un jack Rossella a pelo ruvido mi consiglia una buona marca di crocchette? Grazie

    • Guardi avendo poche informazioni a riguardo se non che il cane abbia 6 mesi le indico qualche buon marchio di estruso che su questa razza funziona bene ed è a basso rischio, le conviene per altri 2 o 3 mesi proseguire con il puppy e poi passare all’adult dove avrà più scelta. Marchi da valutare sul puppy: Edgard & Cooper, Dalla grana pura natura, Ownat Ultra, Brit care salmone o Simpsons Sensitive. Esistono poi alcuni marchi di nicchia similari come composizione ma più difficili da reperire sui quali andrebbe fatta una valutazione personalizzata, comunque se prende uno dei marchi indicati non dovrebbe avere problemi. Per ulteriori chiarimenti mi riscriva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Stop CISPA