Scelta di un buon pet food e marchi consigliati

png

[Vi illustro 2 o 3 trucchi per scegliere una buona crocchetta o per capire se stiamo dando un prodotto decente: ricordo che la scelta iniziale va fatta sulla base della qualità degli ingredienti in etichetta, ma occorre poi adeguare le caratteristiche del prodotto alle esigenze del vostro cane o gatto valutandone la risposta: un cibo anche se di ottima qualità potrebbe non essere adeguato al vostro animale].

Di seguito 4 punti fondamentali per la lettura di un’etichetta:

1) PRIMO INGREDIENTE IN ELENCO:

Esso rappresenta il cibo quantitativamente maggiore all’interno del vostro prodotto ed è pertanto necessario che sia di ottima qualità. L’elenco degli ingredienti procede in ordine decrescente di dosaggio: fate attenzione ad eventuali escamotage utilizzati dalle aziende per far apparire la carne ai primi posti, uno di questi è suddividere alimenti simili in più sottocategorie.

– “% di carne disidratata di…” o “% di carne disidratata + % di carne fresca di…”: questa dicitura è la migliore che possiate trovare in un prodotto estruso ad alte temperature (crocchetta classica) in cui la carne viene essiccata e ridotta in farina andando a perdere l’acqua in essa contenuta.

– “% di carne fresca di…” o “carne di…” se trovate questa scritta dovete prestare attenzione al metodo di cottura della crocchetta: in un prodotto estruso ad alte temperature si riferisce alla carne fresca, quindi risulta alquanto ingannevole, dato che il fresco perde circa il 70% di acqua durante la lavorazione. Questo dettaglio potrà servirvi quando dovrete paragonare due prodotti e capire quale contiene più carne. In un prodotto cotto in forno o estruso a basse temperature (thermal twin), invece, avere carne fresca è un fattore determinante per avere un cibo che mantiene gran parte dei suoi valori nutrizionali, non andando a sottoporre la materia prima ai trattamenti precedenti, il prodotto finale risulterà più digeribile.

– “sottoprodotti”: se sono interiora devono essere indicate, altrimenti si tratta di scarti di macellazione e parti poco nobili.

– “carni e derivati”: in genere questa dicitura nasconde una percentuale di carne ridicola, di solito il 4%, il resto sono parti non meglio precisate, cioè i sottoprodotti di cui si parlava sopra.

– le diciture generiche “agnello, pollo, ecc…” devono essere verificate attraverso le dichiarazioni della ditta sull’utilizzo delle materie prime: stanno a significare che nel prodotto in questione vengono usate più parti dell’animale e non solo il muscolo. Alcune ditte differenziano le parti utilizzate altre no, in quei casi bisogna assicurarsi che vengano usate carni (da regolamentazione FEDIAF: muscolo + frattaglie e parti molli commestibili) o per lo meno parti conformi alla dieta BARF (carne, organi, grasso, pelle e ossa) per non avere nel vostro cibo scarti, come zoccoli o piume.

2) EVITARE I PRODOTTI CONTENENTI:

– “farine di…”: in generale questa scritta sta ad indicare che la materia prima è stata lavorata e macinata ed è di scarsa qualità, spesso si tratta di carcasse di dubbia origine. Nel caso del pesce può essere accettabile nei pesci piccoli privi di carcasse, ma occorre comunque valutare presso la ditta l’origine del pesce. Discorso diverso per la “farina di carne di…” che può definirsi pari a un essiccato macinato di carni.

– “proteine trasformate/idrolizzate”: sono proteine sottoposte a processi pre-digestivi di lavorazione/idrolisi, pertanto andrebbero utilizzate solo in caso di reali necessità curative, dato che sono più digeribili/anallergiche. In caso contrario preferite sempre la carne normale, non sottoposta a questo trattamento chimico, poiché la natura di questi lavorati è generica e in genere comprende scarti non commestibili di macellazione.

– “cereali”: scritta generica che prevede un prodotto di scarsa qualità e non esclude contaminazioni da scarti e muffe.

– mais + riso + frumento + ecc…: associazione assolutamente sconsigliata perché prevede una percentuale altissima di cereali vari a discapito della carne, ricordate che i carboidrati nella dieta di un animale sano dovrebbero corrispondere al 10/15% del totale, a meno di esigenze specifiche. Fate comunque attenzione a non confondere queste percentuali con i dati analitici di un estruso, dove la carne è privata totalmente del suo contenuto di acqua: i valori di carboidrati e fibre risulteranno necessariamente superiori e andranno considerati in rapporto alla materia prima fresca di partenza e non in rapporto al prodotto secco.

– dosi eccessive di maisglutine di mais e frumento: riempitivi abbastanza inutili, ma utilizzati in grande quantità per il loro basso costo e potere calorico. Se li darete noterete che l’animale farà molte più evacuazioni. Sottolineo inoltre che il mais, se presente, dovrebbe essere di origine controllata essendo un cereale incline alle contaminazioni e proprio per questo allergizzante per i nostri pets. Cereali più assimilabili e di migliore qualità sono invece: riso (integrale), avena, farro, orzo, miglio o pseudocereali come quinoa, amaranto o grano saraceno.

– “estratti/proteine vegetali”: altre cose da non dare (a meno di problemi di salute che ne richiedano l’uso) perché sono difficilmente assimilabili.

– mangimi specifici per razze: trovate pubblicitarie, spesso apprezzate, ma che si limitano al marketing e poche volte dimostrano reale valenza scientifica.

– mangimi dietetici o per patologie: se non sono appositamente prescritti possono provocare gravi carenze. Vanno utilizzati secondo indicazione veterinaria e possibilmente per brevi periodi.

– additiviaddensantiappetizzanti chimicizuccheri: in genere i prodotti della fascia “superpremium” non dovrebbero contenerli, sarebbe meglio evitarli. La Yucca, la glicerina vegetale, il rosmarino e i Tocoferoli invece sono conservanti naturali che vanno bene. La presenza di additivi deve essere chiaramente evidenziata in etichetta.

– prodotti che non specificano le percentuali degli ingredienti: sono meno attendibili.

– polpa di barbabietola: spesso è contenuta in crocchette di qualità non eccelsa per indurire le feci, quindi quando è presente valutate bene cosa state comprando. Nelle crocchette di qualità invece è utilizzata semplicemente come fonte di fibra.

– soia e cellulosa: sono difficilmente digeribili.

– etossichina (additivo E324): conservante chimico e pesticida. Ad oggi gli esperti non sono riusciti a stabilire se il suo uso sia sicuro per uomini, animali e ambiente, pertanto nella reale ipotesi che possa far male, nel giugno 2017 il suo utilizzo è stato vietato in Europa e i prodotti che la contengono ritirati dal mercato (Regolamento di Esecuzione (UE) 2017/962 della Commissione); altri additivi possibilmente da evitare sono: gallato di propile (E310), BHA e BHT (E320, E321), propilenglicole (E1520), nitrito di sodio (E250, E251), polifosfati (E450, E45, E452), difosfato bi/tri/tetrasodico (E450) e il pirofosfato (E451).

3) NOTA BENE:

– Oggi vanno piuttosto di moda i cibi BIO o HUMAN GRADE che dovrebbero garantirci un valore aggiunto, vorrei consigliarvi di non perdere mai di vista la lista ingredienti lasciandovi plagiare da queste scritte. Non esiste infatti nessuna regolamentazione ufficiale in merito e spesso nascondono formulazioni poco adatte a un carnivoro. Vi ricordo inoltre che attualmente in base al Reg. CE n. 1069/2009 e Reg. UE n. 142/2011 ogni ingrediente usato nel pet food europeo deve provenire da materie prime destinate al consumo umano o non più destinate ad esso per motivi commerciali e non igienico-sanitari. Cercate di preferire prodotti certificati e rintracciabili.

– Questione “pollo”: trovo si sia creato un allarmismo grandissimo nei confronti di questa carne e verso la sua potenziale natura allergizzante, sebbene sia reale il fatto che sia ricca di ormoni, acido urico, colesterolo e dunque sia la prima carne da evitare in caso di allergie, va anche sottolineato che milioni di cani e gatti la consumano senza nessun tipo di disturbo. Detto questo, risulta molto più facile sviluppare un’intolleranza al pollo, piuttosto che verso altre carni, proprio perché è la fonte proteica a basso costo più usata, soprattutto nei cibi scadenti. In sostanza se il vostro animale non ha problemi potete dare tranquillamente il pollo, piuttosto cercate quello biologico.

– Spesso si sente parlare di “sovraccarico proteico” o “cibo eccessivamente proteico“, vorrei far notare che le percentuali scritte nelle componenti analitiche dei prodotti sono % relative ai dosaggi, pertanto l’assunzione proteica somministrata al proprio animale la definisce il proprietario attraverso una dose giornaliera appropriata. Esistono comunque dei range consigliati in modo tale da garantire un apporto calorico adeguato e non far morire di fame i vostri pelosi. L’IMPORTANTE PER NON FAR MALE È CHE SIANO PROTEINE NOBILI DELLA CARNE!!!

– Le percentuali indicative di proteine gregge, per un soggetto sano che conduce una normale vita in appartamento, dovrebbero rientrare tra il 25 e il 30% a seconda dell’età e della razza; di grassi greggi tra il 10 e il 20% a seconda delle esigenze dell’animale e del suo peso forma. Per un cucciolo le proteine salgono tra il 27 e il 32%. Per una femmina in gestazione/lattazione minimo 29% di proteine e 17% di grassi. Per un cane attivo o da lavoro o un gatto potete salire fino al 38/42% senza avere problemi, la cosa importante è però verificare che queste proteine siano proteine digeribili della carne e non proteine vegetali. Alcuni studi degli ultimi anni hanno infatti messo sotto inchiesta i cibi grain free con alte percentuali proteiche ottenute dai legumi: la carenza di alcuni amminoacidi essenziali contenuti nella carne e di cui i cereali sono precursori, favorirebbe l’insorgenza di patologie cardiache. Invito dunque a non esaltare questo tipo di cibi a tutti i costi senza averne valutato attentamente la composizione. Ricordo inoltre che i dosaggi vanno adeguati al fabbisogno dell’animale e mantenuti tali al raggiungimento di un peso stabile.

– Le ceneri gregge sono un indice di materia inorganica, se sono alte verificate che il vostro prodotto sia ricco di carne o arricchito di minerali nella lista degli ingredienti: se queste due cose non corrispondono questo valore non dovrebbe mai superare il 7% o sarebbe il risultato della lavorazione di troppi scarti (ossa, piume, ecc…).

– Le fibre gregge dovrebbero essere indicativamente tra il 3 e 5%, sono essenziali per un corretto transito intestinale, anche se non vengono digerite. Nei prodotti per gatti possono scendere al 2,5%.

– L’ umidità  di un cibo è importantissima ai fini della valutazione corretta delle sue componenti analitiche e del confronto tra prodotti, ricordo che inevitabilmente cibi meno umidi risulteranno più nutrienti e richiederanno dosi inferiori rispetto a cibi più umidi; di conseguenza i valori analitici che andrete a leggere in etichetta, a parità di ricetta, risulteranno più elevati. Cibo estruso 8-12%; semiumido 18-22%, umido 70-80%.

4)  CONSIGLI PRATICI:

– Scegliete una marca di qualità, adeguata e idonea al vostro animale e che gli garantisca feci e digestione ottimale, non andate alla ricerca del cibo perfetto effettuando continui cambi a discapito della sua salute intestinale.

– Una volta raggiunta una certa stabilità evitate cambiamenti bruschi e frequenti, ma mantenete la stessa marca/linea o perlomeno valori nutrizionali costanti per non avere cattive sorprese.

– Potete cambiare proteina ogni 3 o 4 mesi per evitare fenomeni di sensibilizzazione (cibi meno proteici e grassi nei mesi estivi), questo vale soprattutto se usate cibi monoproteici. Con gli umidi i cambi possono essere più frequenti, ma suggerisco di ruotare nel corso della settimana massimo 3 gusti avendoli prima testati singolarmente per almeno 15/20 giorni.

– Non mischiate alimenti di origine diversa nella ciotola per non affaticare la digestione (diversificazione del pH gastrico necessario per la digestione) e scompensare i valori nutrizionali della dieta. Se fate una dieta mista con un pasto di umido/fresco e uno di crocchette state attenti a bilanciare gli ingredienti e non accavallare i tempi di digestione: fresco/umido 4/6 ore, semiumido o pellet pressato a freddo o cotto in forno 7/8 ore, crocchette 9/10 ore.

– Ogni nuovo alimento va inserito poco per volta nella dieta per valutarne la reazione soggettiva ed eventualmente va eliminato in caso di reazione. Allo stesso modo le crocchette nuove vanno introdotte gradualmente secondo lo schema: vecchie, ¾ vecchie + ¼ nuove, ½ vecchie + ½ nuove, ¼ vecchie + ¾ nuove, nuove in almeno 9/15 giorni. Soprattutto nel passaggio a cibi più proteici potrebbero volerci anche una ventina di giorni per ottenere regolarità intestinale: è frequente avere feci molli durante i giorni del cambio, in questo caso il nostro amico può essere aiutato con la somministrazione di fermenti lattici o probiotici.

– Il passaggio da secco a umido/fresco va fatto con cautela, consiglio di effettuarlo inserendo un pasto alla volta fino a normalizzazione delle feci. Evitate di fare questo tipo di cambio in periodi sensibili o in estate.

– I cibi complementari vanno sempre supportati da un secco completo o addizionati di nutrienti essenziali e fibre.

– Il prezzo non è sempre sinonimo di qualità.

– Nella scelta valutate il prezzo rapportato alle dosi.

– I consigli di negozianti/rappresentanti sono sempre da valutare visionando la lista ingredienti.

– Quando scegliete un prodotto valutate bene età, crescita, taglia, stato di salute del vostro amico, ma soprattutto la risposta dell’animale: non è detto che un prodotto sia ben tollerato anche se di qualità.

– Il passaggio da Puppy ad Adult è abbastanza soggettivo e dipende da alcuni fattori di crescita e razza, in generale la media è 6/7 mesi nelle taglie piccole (Chihuahua… o gatti sotto i 4 kg), 8/9 mesi nelle taglie medio/piccole (dal Jack Russell Terrier in su… o gatti sopra i 4 kg), fino ai 12 mesi nelle taglie più grandi. Inoltre vanno valutati il tenore proteico e i contenuti di calcio/fosforo della crocchetta poiché spesso Adult di qualità sono preferibili a Puppy scadenti. Faccio notare che a partire dal sesto mese a parità di peso il fabbisogno nutrizionale scende di circa il 10% al mese.

[Queste regole possono essere applicate anche alla scelta di un buon umido. In questi casi tenete presente che gli umidi avendo una grossa percentuale di acqua al loro interno vanno scelti con una umidità sotto l’80% o andrete a pagare acqua di cottura poco nutriente. Rapportate inoltre i valori analitici al tasso di umidità, come ricordavo sopra, per non andare a scegliere diete poco idonee].

Inserisco di seguito un elenco di cibi di qualità per orientarvi nella scelta, sottolineo comunque che tale scelta dovrebbe essere fatta seguendo le indicazioni di un esperto e assecondando il più possibile le esigenze del proprio amico a 4 zampe. L’elenco è frutto di una valutazione personale che tiene conto di: ingredienticomponenti analitichemicronutrientilavorazionereferenze della ditta e risposta osservata sugli animali [ELENCO IN AGGIORNAMENTO…]

PRODOTTI PER CANI

DISIDRATATO e LIOFILIZZATO TOP QUALITY

Ad alto contenuto proteico: HUGO & CELINE BURGERS, FRESCO, LEIKY, PAUL & PAULINA, PURA PET FOOD/PAMICO ALL IN ONE (liofilizzato BARF), WONDERBOO, ZIWI PEAK.

Adatto a tutti: DOTTOR FOX EASY BARF (solo proteina), DR. JUTTA ZIEGLER, HERRMANN’S, PURE PET FOOD, THE INNOCENT PET (reidratato, adattissimo per disturbi gastrointestinali).

DISIDRATATO e LIOFILIZZATO di BUONA QUALITÀ

Ad alto contenuto proteico: ALTUDOG GRAIN FREE (cibo piuttosto grasso nei gusti manzo e maiale).

Adatto a tutti: ALTUDOG, FIDO CHEF.

COTTO IN FORNO TOP QUALITY

Ad alto contenuto proteico: SUNDAY PETS TASTY HOLISTIC, TERRA CANIS CANIREO.

Adatto a tutti: BUDDY, CUORE MIO, LAKEFIELDS, WILDCRAFT, SUNDAY PETS WHOLESOME.

COTTO IN FORNO di BUONA QUALITÀ

Adatto a tutti: MAGNUSSONS.

PRESSATO A FREDDO di ALTA QUALITÀ

Ad alto contenuto proteico: BUDDYDOG.

Adatto a tutti: DR. JUTTA ZIEGLER, GENTLE PET FOOD (segnalo il gusto capra per sensibilità intestinale), GURU, KUDO, LEIKY.

PRESSATO A FREDDO di BUONA QUALITÀ

Ad alto contenuto proteico: …

Adatto a tutti: MARKUS-MUHLE TRUE NATURE/BLACK ANGUS/CERVO, LUPO SENSITIVE 24/10, LUKULLUS, NATURAVETAL (alto contenuto di fibre), TRIBAL (con carne fresca), WILSONS.

SEMIUMIDO di ALTA QUALITÀ

Ad alto contenuto proteico: ALPHA SPIRIT.

Adatto a tutti: EDEN, MAC’S SOFT, PLATINUM, SOFFIETTE, TALES & TAILS, TENEROSI DALLA GRANA, WILDES LAND SOFT.

 

SEMIUMIDO di BUONA QUALITÀ

Ad alto contenuto proteico: …

Adatto a tutti: BOSH HPC SOFT, WOLF OF WILDERNESS SOFT.

 

CROCCHETTE ESTRUSE DA CARNE FRESCA di ALTA QUALITÀ

Ad alto contenuto proteico: ALPHA SPIRIT THE ONLY ONE, GOLDEN EAGLE FRESH MEAT, OWNAT GRAIN FREE.

Adatte a tutti: AMANOVA, BELCANDO MASTERCRAFT, EDGARD & COOPER, ESCAPURE, LILY’S KITCHEN, OWNAT ULTRA/HYPOALLERGENIC, RINTI MAX-I-MUM, ROCCO MEALTIME.

 

CROCCHETTE ESTRUSE di ALTA QUALITÀ

Ad alto contenuto proteico: CANAGAN, CARNILOVE, CELTIC CONNECTION, EDEN WORKING DOG, ENOVA SIMPLE, ESSENTIAL, GRANATA PET NATURAL TASTE, ORIJEN, PETCUREAN GO! CARNIVORE GRAIN FREE/FIT, PRIMEVAL DIET, PURIZON, SIMPSONS PREMIUM 80/20.

Adatte a tutti: GO NATIVE, METROPETS GRAIN FREE, PETCUREAN GO! SENSITIVITY/DAILY DEFENCE, POOCH & MUTT, SIMPSONS PREMIUM 60/40, VIGOR & SAGE, WILDES LAND, WOLFSBLUT.

CROCCHETTE ESTRUSE di BUONA QUALITÀ

Ad alto contenuto proteico: ACANA, APPLAWS, ENOVA TRIS/OMEGA, MONGE B-WILD, N&D FARMINA, NUTRIVET INNE, NUTRO WILD FRONTIER, PURIZON SINGLE MEAT, TASTE OF WILD, TRUE INSTINCT, WILDFIELD.

Adatte a tutti: ARDEN GRANGE, DOG’S LOVE (ricetta multi-brand), ENOVA ULTRA PREMIUM/LIFETIME, GRANATA PET, LUKULLUS A CASA, METROPETS MONOPROTEICA/CLASSICA, MONGE GRAIN FREE, N&D FARMINA QUINOA, OASY GRAIN FREE, OPTIMANOVA SENSITIVE, PROLIFE GRAIN FREE, SIMPSONS PREMIUM SENSITIVE, TASTE OF WILD PACIFIC STREAM/SIERRA MOUNTAIN/PUPPY, WILD ELEMENTS (dimensione crocchetta large), WOLF OF WILDERNESS (tutta la linea ADULT contiene pollo, la ELEMENTS no: sono monoproteici).

CROCCHETTE ESTRUSE di QUALITÀ SUFFICIENTE

Ad alto contenuto proteico: BOZITA ROBUR PERFORMANCE, CRAVE, MERRICK, NUTRO GRAIN FREE.

Adatte a tutti: ARDEN GRANGE MAIALE/SENSITIVE, BELCANDO ADULT DINNER/POWER/GRAIN FREE, BOZITA ROBUR MAINTENANCE, CIBAU, CONCEPT FOR LIFE, EUKANUBA OPTIMAL BODY/NATUREPLUS+, EXCLUSION MEDITERANEO, MONGE SUPERPREMIUM, OASY, OPTIMANOVA, PRIMAVERAL ISTINTIVE DIET/NUTRA GOLD, PROLIFE, SIMPSONS BROWN RICE.

PRODOTTI CURATIVI CON BUONI INGREDIENTI

ADVANCE VETERINARY DIETS (ATOPIC CONIGLIO/HYPOALLERGENIC no carne), EXCLUSION DIET, FORZA 10 ACTIVE LINE, GOLDEN EAGLE HYPOALLERGENIC, YORA (insetti), LUKULLUS VEGGIE (pellet), MONGE VETSOLUTION, LUPOVET IBDERMA-HYPOSENS (pellet), RINTI CANINE.

PAPPA FRESCA di ALTA QUALITÀ

DOG’S HEROES, OSCARANDTRUDI, PAPPIFICIO PELITTA, PAKU, PET ALPIN.

PAPPA FRESCA di BUONA QUALITÀ

FRESKISSIMO, MY CIOTOLA, PET BON.

UMIDI COMPLETI di ALTA QUALITÀ

ALPHA SPIRIT, ANIMONDA GRANCARNO, BELCANDO SUPER PREMIUM, CANINI, CRAVE, DELIBEST SENSI ROTOLO, DOG’S LOVE, DR. JUTTA ZIEGLER UMIDO e ROTOLO, ESCAPURE, FLEISCHESLUST ROTOLO, FRESCO UMIDO e ROTOLO, GRAFENLAND, GRANATA PET, HARDYS MANUFAKTUR, HERRMANN’S, HERZENS HUND, LAKEFIELDS, LEIKY, LUKULLUS, MY MENÚ D’AUTORE, NATURAVETAL UMIDO e ROTOLO, NUTRO WILD FRONTIER, PROLIFE SENSITIVE, REICO CURADOG, ROCCO CARNE PURA/TRIO DI CARNE/SENSITIVE/MENÚ, ROSIE’S FARM, ROSINA’S, SIMPSONS PREMIUM, STUZZY DOG MONOPROTEIN, TERRA CANIS, THE ROCKSTER (cucina sous-vide), WOLF OF WILDERNESS.

UMIDI COMPLETI di BUONA QUALITÀ

ARDEN GRANGE, DALLA GRANA PURA NATURA, DEFU BIO SENSITIVE, EDEN, EDGARD & COOPER, EXCLUSION MEDITERRANEO, HAPPY DOG PUR, LILY’S KITCHEN, N&D FARMINA, OASY MONOPROTEICO, OPTIMANOVA, POOCH & MUTT, RINTI, ROCCO CLASSIC, SCHESIR, TALES & TAILS, ZOOPLUS BIO, ZOOPLUS SELECTION.

UMIDI COMPLETI di QUALITÀ SUFFICIENTE

APPLAWS GRAIN FREE PATÉ, BEYOND GRAIN FREE, BOZITA.

UMIDI CURATIVI CON BUONI INGREDIENTI

ANIMONDA INTEGRA PROTECT SENSITIVE, CONCEPT FOR LIFE VETERINARY, EXCLUSION DIET, MONGE VETSOLUTION, FARMINA VETLIFE, ROCCO DIET CARE.

COMPLEMENTARI di QUALITÀ

ALMO NATURE HCF/ALTERNATIVE, APPLAWS, DR. JUTTA ZIEGLER, LEYEN, PAUL & PAULINA, TACKENBERG.

PRODOTTI PER GATTI

DISIDRATATO e LIOFILIZZATO TOP QUALITY

Ad alto contenuto proteico: DOTTOR FOX EASY BARF, PAUL & PAULINA, PURA PET FOOD/PAMICO ALL IN ONE (liofilizzato BARF).

Adatto a tutti: DR. JUTTA ZIEGLER (complementare), PURE PET FOOD, THE INNOCENT CAT.

PRESSATO A FREDDO di ALTA QUALITÀ

Ad alto contenuto proteico: MARKUS MUHLE.

Adatto a tutti: DR. JUTTA ZIEGLER SOFTIS (complementare), NATURAVETAL.

SEMIUMIDO di ALTA QUALITÀ

Adatto a tutti: …

CROCCHETTE ESTRUSE DA CARNE FRESCA di ALTA QUALITÀ

Ad alto contenuto proteico: …

Adatte a tutti: AMANOVA, EDGARD & COOPER, ESCAPURE, HARDYS MANUFAKTUR, LILY’S KITCHEN, OWNAT ULTRA.

CROCCHETTE ESTRUSE di ALTA QUALITÀ

Ad alto contenuto proteico: CARNILOVE, CELTIC CONNECTION, EDEN, ESSENTIAL THE JAGUAR, PURIZON, SIMPSONS PREMIUM.

Adatte a tutti: APPLAWS, CAT’S LOVE, GRANATA PET DELICATESSEN, METROPETS, VIGOR & SAGE.

CROCCHETTE ESTRUSE di BUONA QUALITÀ

Ad alto contenuto proteico: ACANA, ENOVA, N&D FARMINA, NUTRIVET INNE, NUTRO WILD FRONTIER, PORTA 21 FELINE FINEST SENSIBLE, PROLIFE EXIGENT, TASTE OF THE WILD, TRUE INSTINCT.

Adatte a tutti: ARDEN GRANGE, FERINGA, LEONARDO, MONGE B-WILD, N&D FARMINA QUINOA, OPTIMANOVA, PROLIFE DUALFRESH/GRAIN FREE SENSITIVE, WILD FREEDOM.

CROCCHETTE ESTRUSE di QUALITÀ SUFFICIENTE

Ad alto contenuto proteico: CRAVE, NUTRO GRAIN FREE.

Adatte a tutti: ALMO NATURE HOLISTIC, CONCEPT FOR LIFE, EUKANUBA, IAMS FOR VITALITY, JOSERA NATUR CAT/MARINESSE, MAC’S, MONGE SUPERPREMIUM, PORTA 21, PRIMAVERAL NUTRA GOLD, SANABELLE, SMILLA ADULT/SENSITIVE GRAIN FREE, YARRAH BIO SENZA CEREALI.

PRODOTTI CURATIVI CON BUONI INGREDIENTI

CONCEPT FOR LIFE VETERINARY, EXCLUSION DIET, FARMINA VETLIFE, FORZA 10 ACTIVE LINE, MONGE VETSOLUTION.

PAPPA FRESCA di ALTA QUALITÀ

PAPPIFICIO PELITTA.

UMIDI COMPLETI di ALTA QUALITÀ

CARNILOVE, CAT’S LOVE, DALLA GRANA PURA NATURA, DR. JUTTA ZIEGLER UMIDO, ESCAPURE, FERINGA, HARDYS MANUFAKTUR LOVE AFFAIRS, HERZENS HUND, LAKEFIELDS, LEIKY, LILY’S KITCHEN SUPPURS (straccetti), LUPOVET, NATURAVETAL ROTOLO, ROSINA’S, TERRA FAELIS.

UMIDI COMPLETI di BUONA QUALITÀ

EDEN, EDGARD & COOPER, LILY’S KITCHEN, N&D FARMINA, SIMPSONS PREMIUM, TALES & TAILS.

UMIDI COMPLETI di QUALITÀ SUFFICIENTE

BOZITA, SMILLA FINE MENÚ/DELIZIE MULTICARNE.

UMIDI CURATIVI CON BUONI INGREDIENTI

ANIMONDA INTEGRA, BIO PURE DIETA, CONCEPT FOR LIFE VETERINARY, EXCLUSION DIET, MONGE VETSOLUTION, FARMINA VETLIFE.

UMIDI COMPLEMENTARI di QUALITÀ

ALMO NATURE/HCF CUISINE e ALTERNATIVE, CELTIC CONNECTION, COSMA NATURE e SOUP (ipoproteico con brodo), DALLA GRANA PURA NATURA (straccetti), DR. JUTTA ZIEGLER ROTOLO, GREENWOODS, ZOOLOVE.

SNACKS e MASTICABILI

Snacks: ALMO NATURE HCF SNACK, ALPHA SPIRIT, ANIBIO, BOSH FRUITEES, CARNILOVE, COSMA, DOKAS, DOTTOR FOX, EDEN, EDGARD & COOPER, ESCAPURE, FRESCO, GO NATIVE, GREEN & WILDS, GREENWOODS NUGGETS, HAPPY DOG TASTY, JR PURE RANGE, LAKEFIELDS, LILY’S KITCHEN, NATURAVETAL, OASY SEMI MOIST/ONE PROTEIN, PURA PET FOOD, PURIZON, SIMPSONS PREMIUM, SOOPA, TALES & TAILS, TERRA CANIS WUFFLEES, THE INNOCENT PET, WOLF OF WILDERNESS, ZOOLOVE STICKS/LIOFILIZZATO.

Biscotti: ANIBIO, ASTON’S COOKIES, COOKA’S COOKIES, EDGARD & COOPER BARRETTA, DR. JUTTA, ZIEGLER, FRESCO HAMBURGER, HARDYS MANUFAKTUR, LILY’S KITCHEN, NAFTIE, NATURAVETAL, PAPPIFICIO PELITTA, POOCH & MUTT, TASTY PET, TERRA CANIS, WALDKRAFT CBD.

Masticabili: BARKOO ARROTOLATI NATURALI/ANNODATI/CHIPS, CATNIP e MATATABI per gatti, CODE DI MANZO, CORNI DI CERVO e ALCE, DENZEL’S DENTAL STICKS, ESSICCATI DR. JUTTA ZIEGLER e DOTTOR FOX, FRESCO, GO NATIVE DENTAL STICKS, GREEN & WILDS, HUGO & CELINE, JR PET PRODUCTS, LILY’S KITCHEN WOOFBRUSH, NATURAVETAL, NERBI/NERVI DI BOVINO, RADICI ALBERO CAFFÈ, RAUH!, ROCCO, SOOPA, TRIPPA VERDE DISIDRATATA.

Appetizzanti: ARDEN GRANGE TASTY LIVER TREAT, BELCANDO MASTERCRAFT TOPPING.

[Qualora voleste aiutarmi ad aggiornare questi elenchi, far valutare i prodotti che usate o far scrivere una recensione potete contattarmi].

BUON APPETITO!!! by Francy 🙂
 

[Se avete trovato questo articolo interessante e volete condividerlo potete utilizzare i tasti di Share qui sotto. Copyright © 2017 Francesca Serri – Bloggerdog. Tutti i diritti riservati].

16 Comments

  • 23 Aprile 2021 - 18:54

    Raffaele

    I gatti sono notoriamente molto selettivi, se un cibo non gli va non c’è verso lo mangino. Ho sempre variato alternando umido e secco. Ho provato diversi marchi tutti di fascia alta, nel tentativo di capire quale preferisca. E’ davvero un problema. Alcuni neanche se li fila (Orijen, Lily’s, Acana), altri Hill’s , Purina Proplan, Monge, Royal Canin li sopporta. Poi ho acquistato prodotti cruelty free (l’OIPA fa una lista di questi prodotti) cercando di coniugare etica, gusto e prodotto.
    Il mio gatto ha ora 12 mesi, è stato sterilizzato a 7, è un gatto snello, esce fuori spesso e caccia topi, uccelli, lucertole che tuttavia si limita ad esibire come trofei, non li mangia.
    Adesso ho provato a dargli l’umido Naturalpet prodotto per l’isola dei tesori che ha un ire competitivo rispetto ad altri e che il mio gatto pare al momento gradire molto. Ho verificato i dati in etichetta e sono in linea con altri ben più costosi, in certi casi anche migliori. Cosa ne pensi di questa linea?

    • 27 Aprile 2021 - 16:39

      Francesca Serri

      Il prodotto che citi non ha una qualità molto alta perché non vengono specificati adeguatamente i valori percentuali delle carni e del pesce e la citazione degli ingredienti è molto generalizzata, di fatto al tuo gatto puoi star dando un qualunque tipo di scarto sia per la fonte proteica che per la fonte vegetale. Il prezzo che riferisci basso di base rispecchia il valore del prodotto. La comparazione inoltre non va fatta con cibi della medesima qualità, nella fattispecie prodotti di Purina, Royal o Hill’s che citi ad esempio, perché la qualità risulta comunque scadente, ma in quel caso paghi il marchio. Bisognerebbe puntare a prodotti più genuini anche se il gatto molto spesso fatica ad apprezzare ed è necessario fare percorsi di inserimento graduali. Questi cibi di solito vengono apprezzati per l’uso abbondante di grassi e appetizzanti che danno assuefazione. Raccomando comunque di fare attenzione nell’usare questi tipi di cibi perché molto spesso i dosaggi di mantenimento risultano piuttosto alti rispetto a cibi di qualità più alta. Se lo usi come alimentazione esclusiva consiglio di cambiare, se invece lo usi come supporto a una crocchetta cerca almeno una crocchetta di qualità. Tenterei magari con qualcosa tipo Granata pet o Mac’s o Feringa che di solito sono apprezzati meglio e non sono carissimi.

  • 18 Aprile 2021 - 13:14

    Mariano

    Ciao Francesca, ho una Golden di 8 anni sterilizzata ed in sovrappeso, che crocchetta mi consigli? Uso acana light &fit ma visto che ha una percentuale alta di proteina , vorrei scendere vista anche l’età che avanza.
    Alcuni mi consigliano Enova light, altri Brit care coniglio o salmone, altri prolife lifestyle salmone patate.
    Come mi dici ?

    Grazie

    • 19 Aprile 2021 - 17:16

      Francesca Serri

      Per validità in utilizzo e ricetta mi orienterei su: Natural Greatness coniglio, Lupovet B-Light, Amanova Obesity (o Mature se il sovrappeso non è eccessivo va bene), o anche la linea di Exclusion diet Metabolic & Mobility per questa razza è adatta. Le altre che citi avendo tanto carboidrato le preferisco meno.

  • 12 Aprile 2021 - 18:49

    Dora

    Ciao Francesca,
    Per la mia cagnolina scottisch terrier, 11 mesi, peso 9 kg, steriilizzata vorrei provare le acana singles agnello oppure maiale . Secondo te , sono troppo proteiche? …….Ora sta mangiando le Lily’s Kitchen cervo, salmone e anatra. ….non le piacciono molto , le devo insaporire con dell’umido. Grazie

    • 19 Aprile 2021 - 17:12

      Francesca Serri

      Non è questione di tanto proteico, anche se il prodotto che usi ora risulta decisamente contenuto quindi il salto di proteine è abbastanza importante, il problema potrebbe essere la tendenza di un cane sterilizzato con l’uso di questi prodotti a produrre struvite. Consiglio una cosa più moderata e che possa essere usata con più tranquillità. Valuta Now fresh, Amanova, Escapure, Wildes Land soft, Grandorf ad esempio che potrebbero essere a minor rischio e più in linea con il cibo attuale.

  • 1 Aprile 2021 - 14:26

    Asja

    Ciao Francesca, cosa ne pensi dei Canagan Light & Senior? La mia cagnolina di tre anni è in sovrappeso per via della sterilizzazione. Pensi possano essere un buon prodotto per aiutarla a perdere peso e mantenerlo?

    • 1 Aprile 2021 - 21:57

      Francesca Serri

      Il prodotto è assolutamente valido, assicurati solo che il cane non abbia un problema renale perché contiene davvero tanto fosforo oltre che tanta proteina ovviamente, quindi bisogna un attimo capire se provieni da una crocchetta con questi stessi regimi e cosa mangiava prima. Valuta anche, per fare i dosaggi, quanto sia importante questo sovrappeso altrimenti è meglio scendere con i grassi tra il 10 e il 13%.

  • 29 Marzo 2021 - 10:14

    Ilaria

    Buongiorno Francesca, ho un cucciolone di alaskan malamute di 7 mesi (peso 22,8 kg). E’ con noi da quando ha 3 mesi e inizialmente ho continuato con la linea che gli stava dando l’allevatore: OPTIMANOVA coniglio e patate. Dopo qualche mese, ha cominciato un pò a snobbarle e dopo essermi confrontata anche con il vet, da circa un mesetto gliele sto mischiando a delle crocchette della stessa linea, ma ADULT al SALMONE E PATATE (in realtà una manciata nella ciotola, ma almeno mangia).
    Come vedi questa cosa? A me 7 mesi passare alla formulazione adult sembra presto, ma forse mi sbaglio.
    Cosa ne pensi delle crocchette che gli sto dando?
    Ci tengo a dire che purtroppo ha già fatto 4 cicli di terapia per eliminare la giardia (presa in allevamento), che puntualmente torna…hai qualche consiglio? Anche ora è sotto cura con Spiroxan.
    Grazie mille!

    • 1 Aprile 2021 - 22:14

      Francesca Serri

      Per la sua razza potrebbe essere precoce cambiare a 7 mesi, esiste comunque anche la variante al salmone puppy, che andrebbe proseguita almeno fino a 10 mesi, altrimenti dovresti aggiungere un integratore di supporto (ovviamente queste valutazioni vengono fatte su base teorica, l’unico motivo per inserire un adult prima potrebbe essere una crescita articolare non armonica, altrimenti lo sconsiglio; se invece si tratta solo di una manciata non crea grossi disagi, ma andrebbe quantificato). Posso però dirti che analizzando le composizioni con la dose di calcio copri quasi il fabbisogno necessario, invece il fosforo resta sottodosato; in ogni caso ripeto se ne metti una manciata per invogliarlo non succede nulla.
      Il prodotto in queste due linee salmone e coniglio è valido, non ci sono problemi a darlo se il cane risponde bene. Attenta che in questa età provano a fare dei capricci sul cibo e iniziano ad avere i primi “scombussolamenti” ormonali :-D, quindi dovete avere un po’ di polso nel non assecondarlo sempre se decide di non mangiare. Sono cani che di base vivono il cibo malaccio a meno che li si stimoli molto. Una linea valutabile in sostituzione di carne fresca potrebbe essere Amanova che fa diversi gusti fruibili e di solito risulta appetibile.

  • 20 Marzo 2021 - 21:53

    Tommaso

    Ciao Francesca, cosa ne pensi delle Simpsons sensitive premium puppy al salmone e patate per una jackina sterilizzata di quasi 8 mesi?

    • 25 Marzo 2021 - 22:29

      Francesca Serri

      Questo è un prodotto che va quasi sempre bene, meglio i gusti anatra e salmone perché agnello può dare stitichezza. Diciamo che il prodotto ha una buona qualità/prezzo anche se è un prodotto di qualità premium e a mio avviso ha molti solfati. Oggi sono uscite cose migliori. Se hai possibilità di spendere un po’ di più, meglio la ricetta multibrand di Dog’s Love che oggi trovi anche sotto molti marchi come ad esempio Maoripet o Pet formula o nei packagin dei negozi di animali. In ogni caso puoi dare anche Simpsons con tranquillità. La dose va adeguata all’età e alla sterilizzazione, puoi già prendere adult.

  • 20 Marzo 2021 - 10:59

    Federico Lavanche

    Ciao, interessantissimo articolo! Grazie! Ti segnalo delle ottime crocchette pressate a freddo Top Dog Food e quasi 150 tipi diversi di snacks e masticativi naturali senza coloranti ne conservanti ne additivi della Top Dog. Alleviamo cani corso da oltre 10 anni e abbiamo selezionato tutti i nostri articoli in primis per i nostri adorati cagnoni di cui ne garantiamo la massima qualità. Grazie ancora.

    • 20 Marzo 2021 - 17:08

      Francesca Serri

      La conosco, la conosco 🙂 . Le ricette di questi prodotti sono sfruttate e multibrand e si trovano sotto diversi nomi, sono stata una delle prime a recensire i pressati a freddo in Italia valutandone le potenzialità, tuttavia penso che i pressati non siano cibi facili e fruibili da tutti i cani (non per la qualità del cibo che sulla carta è alta, ma proprio per le abitudini alimentari della maggior parte dei nostri animali domestici, che spesso non hanno un apparato pronto a ricevere tali alimenti e il proprietario riscontra diverse difficoltà di inserimento), proprio per questo nel tempo sono stati addizionati dei carboidrati… Spesso inoltre mi resta il dubbio della provenienza delle farine mandate in lavorazione, ma spero che questa cosa negli anni sia stata migliorata. Resta comunque un sito che propone cose interessanti e che inserirò nel mio articolo con alcune proposte che trovo valide. L’articolo è in aggiornamento sui marchi consigliati 🙂

  • 17 Marzo 2021 - 20:31

    Claudia

    Ciao! Grazie per questo articolo davvero esaustivo e interessante!
    Ho un meticcio/jack russel di 6 mesi e valutando un po’ le crocchette abbiamo scelto le brit care puppy-lamb & rice.
    Non abbiamo mai avuto problemi e lui le mangia sempre volentieri e con appetito..
    Come ti sembrano a livello qualitativo?
    Grazie!

    • 19 Marzo 2021 - 16:13

      Francesca Serri

      Sono un buon prodotto, lo puoi dare con tranquillità, sui jackini funziona 🙂 Alternabile con il gusto salmone. A 8/9 mesi, di media, si può passare alle versioni adult.

Leave A Comment